UN MILIONE DI EURO PER CAMPO 78 E L’EREMO DI SANT’ONOFRIO

Dopo la firma della convenzione con il demanio arriva anche il bando di gara. In sette giorni è accaduto quello che si attendeva da anni: il progetto per la valorizzazione dell’area ai piedi dell’eremo di celestino V prende finalmente il volo. Un milione di euro di lavori per i quali il Comune ha già indetto il bando di gara: 400 mila euro saranno destinati per la sistemazione di Campo 78 e 600 mila euro per il rifacimento del piazzale dal quale si accede al sentiero che conduce all’Eremo di Sant’Onofrio e alla zona archeologica degli scavi di Ovidio. Lo riporta oggi il quotidiano il Centro in un articolo firmato da Claudio Lattanzio. Il primo intervento prevede il restauro di uno dei capannoni dell’ex campo di prigionia, quello storicamente più interessante dove sono custoditi i graffiti realizzati dai prigionieri alleati che furono rinchiusi nel campo di concentramento di Fonte d’Amore durante la Seconda Guerra Mondiale. Inoltre i lavori prevedono la sistemazione del centro di accoglienza dove sarà realizzato anche un piccolo museo della memoria. Per quanto riguarda il secondo intervento i lavori, curati dall’architetto Giovanni Campagna, prevedono la sistemazione e la messa in sicurezza del sentiero di arroccamento all’Eremo, con valorizzazione della vocazione botanico naturalista. Inoltre sarà sistemato lo chalet che sarà trasformato in un centro visita e d’informazione a servizio dei turisti. Sarà quindi ridefinito e sistemato il piazzale che diventerà una sorta di agorà finalizzata alle attività culturali e anche spettacoli teatrali. In più sarà realizzato un impianto d’illuminazione a led per un utilizzo nelle ore notturne. Saranno sostituiti i gazebo esistenti con la sistemazione e il rifacimento della tettoia del Belvedere con la messa in sicurezza delle scarpate e del versante che sale verso l’Eremo. “Si tratta di un ulteriore e definitivo passo in avanti per la realizzazione del progetto sul quale la nostra amministrazione guidata dal sindaco Annamaria Casini, punta decisamente per lo sviluppo turistico di Sulmona e del Centro Abruzzo”, afferma l’assessore ai lavori pubblici Salvatore Zavarella. “Un milione di euro di lavori che oltre a dare una boccata di ossigeno alle imprese e all’occupazione, serviranno per portare avanti il progetto di sviluppo economico del territorio. L’ennesimo risultato raggiunto da questa amministrazione in un momento di grande difficoltà per l’emergenza sanitaria in atto. Noi continuiamo a fare i fatti, gli altri che urlano a vuoto tutti i giorni, (la lega, il Centrodestra e in primis il circolo del partito democratico cittadino con il segretario Franco Casciani e il presidente TERESA Nannarone), fanno solo chiacchiere e tanta confusione”.