SGARBI INCONTRA CENTRODESTRA, DA FEDERICO (LEGA) ALT A SINDACO DECISO DA TAVOLO REGIONALE

(foto di repertorio) Vertice del centrodestra oggi pomeriggio a Sulmona, alla presenza del parlamentare Vittorio Sgarbi, che si propone come nuovo interlocutore del tavolo politico e della città, in vista delle elezioni amministrative di primavera, partecipando con la lista Rinascimento. Il primo ad accogliere con favore l’ingresso della lista Rinascimento nella coalizione è l’ex sindaco Fabio Federico, oggi coordinatore territoriale della Lega, che auspica subito per l’onorevole Sgarbi l’assessorato alla Cultura nella futura amministrazione di centrodestra, essendo personalità “autorevole e prestigiosa di chiara fama”. “Sono stato proprio io a chiedere all’onorevole Sgarbi di revocare le dimissioni da presidente onorario del Premio Sulmona che grazie anche alla sua presenza ha accresciuto la sua importanza, in campo nazionale e anche oltre i confini nazionali” ha ricordato Federico. Ma c’è di più. Federico inviterà tutto il centrodestra a lavorare intorno all’obiettivo di una linea politica chiara e visibile ai cittadini, “per non imitare il civismo, che linea politica non ha avuto” e per dare alla città un “sindaco autorevole e di esperienza, che conosca la macchina amministrativa evitando di provocare danni alla città”. Soprattutto l’ex sindaco tiene a ribadire che “scelte politiche e candidato sindaco non devono essere calati dall’alto”. Nelle ripartizioni delle poltrone dei sindaci in Abruzzo affidate al tavolo regionale della coalizione palazzo san Francesco spetterebbe a Forza Italia. “Ecco tutto questo non è detto, non perchè io pensi ad un sindaco del mio partito, sia chiaro – precisa Federico – ma perchè ritengo giusto e doveroso che sia il tavolo politico sulmonese a scegliersi il candidato sindaco, che possa garantire il buon governo della città, nell’interesse dei sulmonesi”. Da qui si riparte nell’incontro di oggi pomeriggio.