COVID, DOMENICA DI CONTROLLI DEI CARABINIERI IN IMPIANTI SCIISTICI DELL’ALTO SANGRO

Nella giornata di ieri, domenica 13 dicembre, i Carabinieri della Compagnia di Castel di Sangro, nell’ambito della continua attività di controllo sul rispetto della normativa di contrasto alla diffusione del contagio da covid-19, hanno effettuato un servizio speciale sugli impianti sciistici situati in località Roccaraso-Aremogna i quali, in ottemperanza al Dpcm del 3 novembre scorso, possono essere utilizzati solo da parte di atleti professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP)  e dalle rispettive federazioni per permettere la preparazione finalizzata allo svolgimento di competizioni sportive nazionali e internazionali o lo svolgimento di tali competizioni. I militari sciatori hanno verificato che sulle piste fossero presenti esclusivamente atleti con i requisiti previsti dalla citata normativa e dai protocolli emanati dalla Federazione Italiana Sport Invernali, e che fossero rispettate le disposizioni di carattere generale sul distanziamento sociale e sul divieto di assembramenti. Contemporaneamente sono stati svolti posti di controllo lungo le principali vie di comunicazione e di accesso agli impianti al fine di verificare la legittimità degli spostamenti, con particolare riferimento alle persone provenienti da altre regioni. Questi speciali servizi di controllo saranno ripetuti ed intensificati anche nelle prossime settimane al fine di assicurare tranquillità e sicurezza agli utenti degli impianti ed alle popolazioni locali.



One thought on “COVID, DOMENICA DI CONTROLLI DEI CARABINIERI IN IMPIANTI SCIISTICI DELL’ALTO SANGRO

  • 15 Dicembre 2020 in 08:18
    Permalink

    Giusti i controlli.
    Permettere alle persone di muoversi, facendo sempre rispettare le misure indicate. Mascherine e distanza. Pettorine ai volontari x il suddetto controllo.
    Universitari volontari x i cosiddetti Ausiliari del Controllo della pandemia.
    Fischietto e se necessario multe, con l ausilio delle forze dell’ Ordine.

I commenti sono chiusi