EMERGENZA COVID, NUOVO CONTINGENTE GOM NEL PENITENZIARIO SULMONESE

Un nuovo contingente del Gruppo operativo mobile ha raggiunto, nella serata di ieri, la struttura penitenziaria peligna. Ad annunciarlo è Mauro Nardella, segretario territoriale della Uil-Pa che ringrazia il generale Mauro D’Amico, comandante del Gom e il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria. “Come richiesto dalla Uil gli agenti del Gom sono stati alloggiati questa volta presso la scuola di Formazione dell’amministrazione penitenziaria a Fonte d’Amore in una condizione di ospitalità degna di essere definita tale – precisa Nardella – È proprio il caso di dire che una boccata d’ossigeno è stata data all’ipossiaca situazione venutasi a creare presso il penitenziario sulmonese. Gli uomini di questo reparto speciale saranno a disposizione della Direzione del carcere e del Comandante di reparto Sarah Brunetti. Sarà proprio quest’ultima, sempre in prima linea soprattutto in una situazione così drammaticamente evolutiva e malgrado la sua condizione di madre premurosa che diramerà le istruzioni”. “Gli effetti si sono già visti nei giorni scorsi e con l’arrivo del nuovo contingente per cui sono fermamente convinto che la situazione non potrà che migliorare” conclude Nardella, ringraziando anche il Capo del dipartimento Bernardo Petralia e il vice Roberto Tartaglia “per aver accolto tutte le nostre proposte non ultime quelle di convertire il reparto collaboratori in presidio Covid”. Ringraziamenti espressi “anche a tutti quei detenuti i quali dopo aver capito la delicata situazione stanno collaborando in maniera fattiva affinché una condizione critica quale è quella che stiamo tutti vivendo in questi giorni non diventi apocalittica”.