A SPASSO CON SGARBI PER SULMONA SENZA MASCHERINA

A passeggio lungo Corso Ovidio con il suo amico Silvio Formichetti, naturalmente senza mascherina, così come fa tranquillamente ogni giorno, dall’inizio della pandemia. Visita a sorpresa in città di Vittorio Sgarbi che in tarda serata si è intrattenuto nel cuore della città  insieme ad alcuni sulmonesi e all’artista pratolano Silvio Formichetti, passeggiando senza indossare la protezione imposta in questo periodo di emergenza sanitaria. Un giro di giostra tra i monumenti cittadini, che tra l’altro, il critico d’arte, conosce molto bene. Prima si è fermato ad ammirare palazzo dell’Annunziata evidenziando lo stato di degrado in cui versa la scalinata. Poi approfittando della presenza di Marco Picini, nipote dell’artista sulmonese Italo, ha voluto visitare la pinacoteca intitolata di recente, in occasione del centenario della nascita, proprio al grande Italo Picini. Una visita non preventivata, quella di Vittorio Sgarbi, e quindi molto gradita a tutti quelli che hanno avuto la possibilità di passare una parte della serata con il critico d’arte. Una passeggiata immortalata dalle foto postate sul profilo Fb di Formichetti, il primo ad essersi detto meravigliato ma gratificato dalla visita improvvisa ma “sempre gradita” del celebre amico.

10 thoughts on “A SPASSO CON SGARBI PER SULMONA SENZA MASCHERINA

  • 3 Dicembre 2020 in 16:13
    Permalink

    Sgarbi s’è dimesso dalla camerata musicale di Sulmona.
    Gioite: un arrogante in meno (senza mascherina) per le vie della città. Si sente “Special” e al di sopra delle regole, perché va in televisione. Secondo me, se la dovrebbe mettere anche lì la mascherina, per coprire quello che dice e fa come un giullare dell’era moderna.

    4
    2
  • 2 Dicembre 2020 in 20:42
    Permalink

    Tanto sgarbi ha l’immunità parlamentare perciò è al di sopra della legge, i sudditi invece devono rispettarla

    3
    1
  • 2 Dicembre 2020 in 16:02
    Permalink

    Fa bene che Sgarbi va in giro senza la mascherina,ha la certificazione medico va che è intollerante.mantiene la distanza di a sicurezza ed è a posto.bravo Sgarbi.

    4
    5
  • 2 Dicembre 2020 in 15:32
    Permalink

    Come dicono a Roma (commento molto breve): e sticazzi!

    3
    2
  • 2 Dicembre 2020 in 15:13
    Permalink

    L’unica povertà che vedo,è quella di tre individui, non sulmonesi,peraltro, che vìolano le leggi dello Stato.Chi ha perso tempo ad immortalarli, doveva invece chiamare le Forze dell’ordine.

    11
    4
  • 2 Dicembre 2020 in 10:12
    Permalink

    questo è sconcertante… siamo in emergenza sanitaria, zona rossa, gli ospedali e gli operatori sanitari al collasso (tra i quali molti deceduti per salvarci), e questo “parlamentare” si permette di venire a fare “visita ai suoi amici sulmonesi” (senza alcun preavviso), scombussolando e contravvenendo alle restrizioni!?!?

    A maggior ragione noi continuiamo a comportarci bene. Dando il buon esempio….

    6
    5
  • 2 Dicembre 2020 in 07:11
    Permalink

    Una foto che ritrae l’infinita povertà intellettuale della città di Sulmona, sempre prona dinanzi ai vizietti dei soliti personaggi.

    13
    7
    • 2 Dicembre 2020 in 13:00
      Permalink

      Almeno qualcuno che ha il coraggio di mettere in pratica quello che sostiene, francamente lo condivido anche se non mi piace il personaggio, la mascherina sempre e dovunque è un’emerita baggianata che non serve a molto, solo falsa sicurezza.

      4
      3
      • 2 Dicembre 2020 in 17:12
        Permalink

        La fortuna di avere un eminente scienziato come Michele e non essercene resi conto prima… La sua scienza avrebbe salvato molte vite umane

    • 2 Dicembre 2020 in 15:13
      Permalink

      Perché lui e Formichetti non sono stati fermati e multati?

      5
      1

I commenti sono chiusi