CASTROVALVA “MUSA DI ESCHER” IN NATIONAL GEOGRAPHIC

In edicola oggi con il quotidiano La Repubblica la rivista National Geographic, con un numero speciale dedicato ai tesori del Belpaese, concentra l’attenzione su Castrovalva, piccolo e suggestivo borgo nel cuore della Valle Sagittario. Nel piccolo borgo, oggi abitato appena da una decina di residenti, ebbe ispirazione l’arte del grande e famoso incisore e grafico olandese Maurits Cornelis Escher, per questo definita “la Musa di Escher”. La sua litografia intitolata proprio Castrovalva è esposta nella National Gallery of Art di Washington. Escher scoprì il borgo di Castrovalva nel 1929, in un viaggio intrapreso in Abruzzo e ne rimase subito affascinato. Come sottolinea la rivista, Castrovalva, borgo incantevole, è frazione dell’altrettanto fiabesca Anversa degli Abruzzi, che sorge su uno sperone di roccia, arroccata intorno al Castello normanno. Paese da solide radici culturali ma resa fiorente anche da pregiate attività artigianali, come quelle legate alla lavorazione della ceramica e di manufatti in terracotta. La stessa rivista ricorda l’amore del poeta Gabriele d’Annunzio per Anversa, dove scelse di ambientare la sua opera più riuscita “La Fiaccola sotto il moggio”