LA STORIA DI ORSO, IL PASTORE ABRUZZESE CHE STA COMMUOVENDO L’ITALIA (Video)

Era rimasto paralizzato, nella parte posteriore. Non riusciva più a muovere le zampe e la coda. Una rara malattia l’aveva immobilizzato tanto che piano piano si stava spegnendo.  Lui così grande e grosso ma sempre pronto a giocare con tutti: era diventato la mascotte del piccolo quartiere di Vittorito dove era cresciuto. Orso è un pastore abruzzese di 11 anni compagno inseparabile di Gaetano, proprietario del frantoio di Vittorito. Dal mese di giugno da quando si è manifestata la malattia, l’uomo non si è perso d’animo e senza badare a spese, ha iniziato a girare tutti i veterinari della zona pur di salvare il suo cane che nel corso degli anni era ormai diventato parte integrante della famiglia  Dalla disperazione dei primi mesi quando i vari veterinari consultati gli hanno detto che non c’era più niente da fare, è riuscito a trovare il modo di far riaccendere un filo di speranza. E questo grazie a un bravissimo veterinario che dal mese di luglio si sta prendendo cura di lui. E dopo 4 lunghi mesi di riabilitazione Orso sta tornando a camminare, contro ogni previsione. Il video che ne mostra i primi movimenti sta facendo il giro del web ed è arrivato a 10 mila visualizzazioni in meno di 24 ore. Dall’inizio di novembre ha cominciato a fare i suoi primi passi fino all’altra settimana quando ha iniziato a muoversi con più decisione. Se tutto andrà bene Orso che da luglio si trova nel centro di riabilitazione Zar di Giulianova, per Natale potrà tornare finalmente a casa. “E sarà il Natale più bello della mia vita”, afferma Gaetano. “Riavere Orso con noi sarà il dono più grande che possiamo ricevere dal Signore. In  questo momento di speranza e di felicità voglio ringraziare la dottoressa Giusy Branella che con grande dedizione e professionalità è riuscita a dare a tutta la mia famiglia questa grande gioia”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *