BOMBOLE D’OSSIGENO, L’ASSESSORE DI CESARE SI APPELLA A CHI DEVE RESTITUIRLE

“Ricevo da persone purtroppo ammalate e dalle farmacie della zona segnalazioni di carenza di bombole d’ossigeno da “riempire” e farle pervenire ai soggetti che ne hanno bisogno. In qualità di assessore alla Sanità faccio appello a coloro che ne abbiano disponibilità di riconsegnare le bombole medesime che una volta riempite di ossigeno, saranno destinate ai soggetti i quali, in questo momento così critico, continuano ad averne bisogno”. A lanciare l’appello alla sensibilità di persone che abbiano ancora bombole d’ossigeno da restituire in farmacia è l’assessore comunale Luigi Di Cesare. “Il mio, oltre ad essere un appello alla solidarietà e al civismo, vuole significare una sensibilizzazione alla vicinanza con i soggetti che soffrono; infatti, non dobbiamo dimenticare che l’ossigeno, per tutti ma soprattutto per i malati di coronavirus, è l’ancora di vitalità e speranza in questa comune battaglia contro il nemico invisibile. Chiedo ,quindi, la massima cooperazione da parte di tutti nella saggia gestione e riconsegna delle bombole d’ossigeno” sottolinea Di Cesare. Al suo appello si associa l’assessore alla Farmacia, vice sindaco Marina Bianco, che sentita al riguardo raccomanda a tutti i possessori di bombole oggi non utilizzate di non restare indifferenti a questo appello compiendo un atto di solidarietà concreta.