LITE AL MERCATO DI PIAZZA GARIBALDI, QUATTRO ANNI A UN AMBULANTE

Aveva preso a pugni un senegalese mentre passava davanti alla sua bancarella del mercato di Pazza Garibaldi. Ieri per un ambulante pescarese R.L.R. di 46 anni è arrivata la pesante condanna. Quattro anni di reclusione che il giudice Francesca Pinacchio ha deciso nei confronti dell’uomo. L’episodio risale al 23 novembre 2016 quando l’ambulante ha incrociato il senegalese davanti la sua bancarella. Tra i due evidentemente non correva buon sangue e quando l’ambulato l’ha salutato dicendogli “Ciao Gugugna”,  parola offensiva nel gergo senegalese, ne è nata una discussione prima a parole e poi a pugni da parte dell’ambulante. Ad avere la peggio è stato il senegalese che ha riportato una frattura dell’orbita del seno mascellare, giudicata guaribile in quaranta giorni di prognosi. Da qui la contestazione della Procura del reato di lesioni personali aggravate. Il senegalese, assistito in giudizio dall’avvocato del foro di Pescara Luca Aceto, avrebbe quindi avuto conseguenze importati dal punto di vista clinico. Ieri si è arrivati alla sentenza del giudice Pinacchio che ha condannato il 46 enne, con recidiva specifica, a quattro anni di carcere.