INSEGNANTE DELL’ALBERGHIERO MORI’ IN UN FRONTALE, DONNA PATTEGGIA DIECI MESI

Era rimasta solo lei come imputata nel processo, dopo lo stralcio e l’archiviazione di altre due posizioni. L’imputata Paola Risi, oggi, davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sulmona, ha patteggiato la pena di dieci mesi e venti giorni di reclusione, per omicidio colposo. Vittima del tragico incidente fu Claudio Di Battista, professore e chef di Castel Di Sangro.  La tragedia stradale avvenne il 7 giugno 2017 nella galleria tra Roccaraso e Castel di Sangro. Di Battista perse la vita sul colpo come accertò la perizia ordinata dalla Procura della Repubblica di Sulmona che indagò tre persone. Shelly Iacobucci e Benito Marchionno, coinvolti anche loro nello schianto fisicamente e giuridicamente, ne uscirono fuori dopo l’incidente probatorio che accertò come la morte di Di Battista era dovuta esclusivamente all’impatto frontale con la Fiat Panda guidata dalla Risi, in fase di sorpasso. Oggi il patteggiamento ha concluso il procedimento penale ma il secondo atto potrebbe tenersi in sede civile. La morte del professore dell’Istituto Alberghiero di Roccaraso, padre di tre figli, scosse profondamente la comunità dell’Alto Sangro e il mondo della scuola.

CLAUDIO DI BATTISTA


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *