INCHIESTE SU STRADA DEI PARCHI E ASPI, DI GIROLAMO INVITA IL MINISTRO DE MICHELI AD UN ATTO DI CORAGGIO

Sulle inchieste della magistratura che coinvolgono i vertici di Autostrade per l’Italia e Strada dei Parchi la senatrice Gabriella Di Girolamo invita il ministro Paola De Micheli ad “un atto di coraggio”. “Quanto stiamo apprendendo in questi giorni sulle gravi inadempienze dei concessionari ci deve spingere tutti a lavorare con ancora più forza per togliere le infrastrutture autostradali dalle mani di chi le ha gestite nel tempo come un bancomat e dar vita a una radicale revisione del sistema delle concessioni. Deve essere anche chiaro che nel passaggio allo Stato del controllo di Autostrade non ci possono essere regali ai Benetton, come la “buona uscita” prevista nel Piano Economico e Finanziario, fortunatamente bocciato dall’autorità di Regolazione dei Trasporti perché contava svariati miliardi in più di entrate per il concessionario privato – sottolinea la parlamentare – Allo stesso tempo, Strada dei parchi deve proseguire con la manutenzione come si sta facendo e solo dopo che il M5S è andato al Governo.Sulle concessioni autostradali il M5S non indietreggia di un millimetro. Continueremo a sollecitare il Ministero dei Trasporti affinché si faccia finalmente vincere l’interesse dei cittadini sulla bramosia dei privati.  Si tratta di notizie inquietanti che confermano in pieno ciò che il M5S denuncia da sempre e che ha spinto l’ex ministro Toninelli a iniziare una lunga battaglia, ancora in corso, per fare in modo che l’interesse pubblico prevalga sull’interesse economico dei privati. Le infrastrutture autostradali sono un bene di proprietà dello Stato ed è inaccettabile che per anni siano state utilizzate solo per fare profitti con un cinismo che lascia senza parole”. “Bisogna ringraziare ancora una volta l’allora ministro Toninelli che, dopo anni di completo disinteresse, ha finalmente costretto il concessionario a programmare la messa in sicurezza dell’autostrada A24-A25 e ha potenziato il sistema dei controlli. Lo stesso ministro che ha bloccato per la prima volta l’aumento dei pedaggi sulla A25-A25 dopo anni di sistematici incrementi dei costi per i cittadini” conclude Di Girolamo.

 

      



One thought on “INCHIESTE SU STRADA DEI PARCHI E ASPI, DI GIROLAMO INVITA IL MINISTRO DE MICHELI AD UN ATTO DI CORAGGIO

  • 13 Novembre 2020 in 07:43
    Permalink

    Ma qui sìamo tutti cafuni e cuntadini che cosa ne possiamo sapere di autostrade.Queste cose le può capire un senatore, che sono signuri per famiglie.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *