L’UNIONE EUROPEA PREMIA IL RESTAURO DELLA BASILICA DI COLLEMAGGIO

L’Ue premia il restauro della Basilica di Santa Maria di Collemaggio dell’Aquila: il progetto è fra i tre vincitori del premio per il patrimonio europeo “Europa nostra 2020”. I vincitori sono stati annunciati durante una cerimonia in streaming organizzata dalla Commissione Ue e alla quale è intervenuta la responsabile per la cultura Maria Gabriel. Al restauro hanno collaborato le Università dell’Aquila, la Sapienza e il Politecnico di Milano. Tra i premiati anche il progetto Tramontana Network III, dedicato alla ricerca del patrimonio materiale e immateriale delle regioni montuose Ue – e la mostra “Auschwitz. Non molto tempo fa. Non lontano”, organizzata da Polonia e Spagna. I progetti vincitori riceveranno 10mila euro ciascuno. “Il restauro di Collemaggio, già riconosciuto fra i ventuno migliori progetti a livello europeo, ha ricevuto il Grand Prix, uno dei tre premi di eccellenza – commenta Alessandra Vittorini, alla guida della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per L’Aquila e Cratere fino allo scorso agosto, ora direttore della Fondazione Scuola dei Beni e attività culturali MiBact – E’ un premio all’impegno costante e appassionato che vede la Soprintendenza aquilana in prima linea nel recupero del patrimonio culturale da oltre dieci anni, un premio che include anche i tanti altri restauri di eccellenza che stanno restituendo la bellezza alla nostra città e al nostro territorio”.