ARTISANITAS AL SERVIZIO DELLA SQUADRA FEMMINILE DELL’ACCADEMIA PELIGNA

di Domenico Verlingieri

Una postura corretta è essenziale per gli sportivi. A comprendere l’importanza è la società di calcio giovanile dell’Accademia Peligna che ha organizzato delle visite alla Artisanitas di Sulmona riservate alla squadra femminile. A sottoporsi ai primi esami del piede sono state le atlete Giulia Piccone, Sara Carlino ed il capitano Arianna Del Boccio che, accompagnate dall’allenatore Adelmo Ramunno, sono state ricevute nel laboratorio di viale Mazzini dal tecnico ortopedico Paolo Angelilli, professionista del settore noto per essere al servizio di molti sportivi anche di livello nazionale. L’Accademia Peligna con le proprie ragazze vuole essere al passo coi tempi ed è per questo motivo che ci tiene molto a sviluppare gli aspetti posturali perché il benessere nasce dall’equilibrio del corpo. Giulia, Sara e Arianna sono salite sulla pedana baropodometrica con lo sguardo posto in avanti. Il tappetino, collegato ad un sistema computerizzato, ha permesso di visualizzare gli appoggi del piede. Le informazioni analizzate durante la visita sono state integrate con un analisi posturale per la realizzazione di plantari su misura. “L’esame baropodometrico – spiega Angelilli – serve semplicemente a capire i carichi a terra durante la deambulazione dell’atleta. Prima si procede alla dinamica statica e poi, con il podoscopio, andiamo a notare la morfologia del piede che sarà utile per realizzare il plantare su misura, importante per la distribuzione del carico del piede per evitare distorsioni o fratture. E’ fondamentale migliorare la postura con il plantare che non serve solo per la correzione ma anche per la prevenzione”. Arianna Del Boccio, a nome delle sue colleghe, si dichiara soddisfatta per aver appreso queste nozioni fondamentali: “Credo che l’appoggio podalico sia una delle cose più importanti nel calcio perché una postura sbagliata può condizionare le prestazioni. Ringraziamo l’Artisanitas per la possibilità che ci ha dato”. L’Accademia Peligna completerà le visite nei prossimi giorni con le altre ragazze. “Ringraziamo l’Artisanitas e Paolo Angelilli – afferma Ramunno – che, rispettando i protocolli Covid, ha permesso le visite alle prime tre ragazze. Abbiamo lavorato sugli appoggi podalici che ci hanno permesso di immagazzinare alcuni dati, molto utili anche per le sedute di allenamento che svolgiamo regolarmente”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *