IL SINDACO CASINI REPLICA ALLE ACCUSE DEL PD: “PAROLE SPUDORATE E IGNORANTI”

Il nuovo attacco del Pd contro i civici coinvolge direttamente anche il sindaco Annamaria Casini, accusata di essere stata paracadutata a palazzo San Francesco. E il sindaco replica a stretto giro di posta. “Non rispondo al Pd, partito che rispetto, ma a quei pochi che si contano sulle dita di una mano e che oggi a Sulmona dicono di rappresentarlo – afferma il sindaco – Come è noto, non ho mai fatto politica prima del 2016 e fino a quella data ho sempre rivendicato la mia autonomia rispetto ai partiti da imprenditrice sociale (fondatrice e presidente della Cooperativa Horizon Service tuttora operante, fondatrice e amministratrice società Lynx Srl agenzia per lo sviluppo territoriale, docente in vari corsi di formazione e progettista per finanziamenti pubblici, coordinatrice  progetto europeo, tanto per citare alcune tappe professionali) sempre a supporto delle istituzioni, ne è prova il mio curriculum che taluni pseudo leader locali del Pd dovrebbero leggere prima di insistere, con spudoratezza ed ignoranza, a denigrare istituzioni e persone”. “Dovrebbero piuttosto occuparsi di difendere la città e questo territorio anche attraverso i loro rappresentanti regionali e nazionali, peraltro forza di Governo – incalza il sindaco – e farsi promotori di proposte costruttive e di coesione locale, visto il momento drammatico che si sta attraversando, invece di mirare ad inciuci elettorali per compattare solo forze “contras”. “Ricordo che sono stata eletta sindaco con circa 6500 voti e con il sostegno di diverse liste e che sto completando con mille difficoltà la consiliatura  dopo venti anni circa di amministrazioni “sfiduciate”, cui ha fatto parte anche qualcuno (chiaro il riferimento al segretario del circolo cittadino Pd, Franco Casciani ndr) che ora vergognosamente punta l’indice accusatore illudendosi di raggranellare qualche consenso  nelle prossime elezioni”. “L’amministrazione che ho l’onore e l’onere di guidare, vista la grave situazione del nostro territorio, ha invece ben altro da fare che occuparsi di una campagna elettorale in cui comunque ci sarà occasione per fare chiarezza sul nostro operato al servizio della città. E sarà anche l’occasione per gli esponenti del Pd locale di presentarsi agli elettori per rendere conto del loro operato quando hanno rivestito nel recente passato importanti incarichi istituzionali ricoprendo i quali non mi sembra abbiano brillato e conseguito risultati da ricordare a beneficio della città – conclude Casini – d’altronde una politica fatta a colpi di illazioni e veleni sparsi ovunque sono convinta amaramente che non potrà mai produrre nulla di utile per la comunità cittadina nè per l’intero territorio peligno”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *