EMERGENZA COVID, MEDICI E INFERMIERI DEI CARABINIERI IN SOCCORSO DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE ASL

Il C.o.c. di Sulmona al fianco dei Carabinieri e della Protezione Civile regionale a supporto del sistema sanitario locale, al servizio della popolazione della Valle Peligna. Sarà attivo già dalla prossima settimana un drive-in aggiuntivo grazie agli infermieri e medici dell’Arma a supporto del servizio di prevenzione Asl per potenziare la capacità di fare tamponi,velocizzando i tracciamenti al fine di bloccare così i focolai. Inoltre sta per essere pubblicato dal Comune di Sulmona un avviso con cui la Protezione Civile Regionale cercherà strutture ricettive per accogliere cittadini in quarantena a seguito dell’emergenza Covid nel territorio peligno-sangrino. “Faccio un appello a quanti oggi possono dare una mano anche mettendo a disposizione strutture idonee ad accogliere persone in sorveglianza sanitaria durante la quarantena. In questo periodo di riduzione del flusso turistico potrebbe essere per loro un modo per sostenersi con i rimborsi regionali ed aiutare concretamente la popolazione colpita” dice il sindaco Annamaria Casini. “Abbiamo fatto già diverse riunioni e sopralluoghi con l’Arma per il nuovo drive In ai quali abbiamo messo a disposizione logistica e mezzi per sostenere questa importante iniziativa – continua il sindaco – li ringrazio di cuore per il contributo concreto e decisivo che stanno fornendo al territorio, spesso dimenticato, in attesa di soluzioni strutturali con nuovo personale per i servizi territoriali della sanità”. “Già domani nella riunione del Comitato ristretto dei sindaci, da me richiesta, confido di conoscere quale sia la strategia aziendale per il nostro ospedale in questa critica fase di pandemia – conclude Casini – Attendiamo un generale potenziamento dei laboratori per processare i test e della fornitura di tamponi senza i quali anche quest’anno iniziativa potrebbe risultare vana”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *