PROPOSTA LND ABRUZZO: PER L’ECCELLENZA STESSA VIGILANZA SANITARIA DELLA SERIE D

Il Comitato regionale della Lnd Abruzzo studia le formule per la riprogrammazione delle attività. Gli obiettivi sono quelli di giungere ad una parificazione del campionato di Eccellenza alla Serie D per fare in modo che si possa avere la stessa vigilanza sanitaria in grado di garantire la continuità della stagione, alla modifica dei termini delle liste di svincolo e dei trasferimenti (soprattutto per i campionati che non sono ancora iniziati o hanno disputato poche giornate), alla rimodulazione del format della Coppa Italia di Eccellenza per l’attribuzione delle promozioni previste in Serie D ed a soluzioni normative certe in merito alla formulazione delle classifiche finali della stagione 2020/21 se alcune categorie non dovessero terminare regolarmente. Il presidente Daniele Ortolano e l’intero consiglio direttivo sono al lavoro da giorni, di concerto con gli altri Comitati dell’area sud e con le istituzioni sportive e politiche, al fine di instaurare un dialogo propositivo che possa soddisfare le esigenze delle società e per indicare un percorso certo su cui basarsi. La temporanea sospensione delle attività dilettantistiche e giovanili, regionali e provinciali, ha messo con le spalle al muro il calcio abruzzese. Il susseguirsi di provvedimenti, normative, divieti e precisazioni ha reso peraltro molto complicata questa fase, soprattutto nella prospettiva di eventuali ulteriori restrizioni, molto probabili nelle prossime settimane se la situazione epidemiologica non dovesse migliorare. La Lnd Abruzzo fa pertanto sapere che si sta muovendo per gestire al meglio questo passaggio e garantire all’intero movimento soluzioni concrete, in un quadro sanitario ed economico molto delicato che tuttavia non può e non deve compromettere i sacrifici e l’impegno di migliaia di persone. (D.V.)