CORONAVIRUS, OTTO POSITIVI: C’E’ ANCHE UNO STUDENTE DELL’ARTISTICO E TUTTA LA CLASSE IN QUARANTENA

Uno studente del Liceo Artistico di Sulmona, con un familiare risultato positivo, ha contratto il virus. Il ragazzo è del tutto asintomatico ed è in buone condizioni. La Asl ha proceduto ad attivare la sorveglianza attiva per l’intera classe come previsto dalla normativa vigente. “Da qualche giorno abbiamo saputo che un familiare del ragazzo fosse risultato positivo e ho subito predisposto la didattica a distanza per tutta la classe in attesa che il ragazzo facesse il tampone. Oggi abbiamo saputo che il ragazzo è positivo, continuiamo con la didattica a distanza e attendiamo le indicazioni della Asl” ha precisato il dirigente scolastico, Caterina Fantauzzi, tenendo a sottolineare che il contagio non è da associare all’ambiente scolastico. Intanto la diffusione del virus torna a crescere nel Centro Abruzzo. Sono otto i casi di Covid-19 accertati nella mattinata di oggi, in Valle Peligna. Nell’elenco dei nuovi positivi si sono aggiunte due infermiere del servizio di Adi, assistenza domiciliare integrata, residenti a Sulmona, entrate in contatto con uno degli ultimi casi accertati. Un nuovo fronte delicato quello che si apre che va a colpire la medicina territoriale, già oberata di lavoro con accentuate carenze di personale. A questo punto il potenziamento del sistema si rende necessario in una situazione ordinaria. C’è da sperare che il nuovo filone resti relegato ai soli due casi accertati. Altri tre contagi riguardano ancora Sulmona: la moglie del trentottenne ricoverato domenica scorsa e una coppia di coniugi. Per uno di loro è stato attivato il 118 dopo l’accentuarsi della sintomatologia e si sta valutando se sia necessario il ricovero. Un altro caso riguarda invece Raiano e parrebbe interessare un giovane legato sempre al contagio in Francia. E ancora uno a Scanno, una persona entrata in contatto con un caso accertato a Roma, che aveva trascorso un breve periodo a Scanno. Un caso è stato accertato anche a Castel di Sangro, un cinquantenne della frazione di Roccacinquemiglia, accertato ieri ma inserito nel report quotidiano. Intanto un settantenne della Valle Subequana è stato trasportato all’ospedale di Sulmona dove i sanitari hanno accertato una polmonite bilaterale. E’ stato svolto il tampone processato prima dal laboratorio analisi e poi spedito all’Aquila.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *