TIRATO IN BALLO DALL’EX SINDACO FEDERICO IL PD ATTACCA LA LEGA

Tirato in ballo dall’ex sindaco Fabio Federico, riguardo ad una eventuale alleanza tra controdestra e centrosinistra nelle prossime elezioni amministrative, arriva a stretto giro di posta la replica del segretario Pd, Franco Casciani, che lancia un duro attacco alla Lega. “L’ex sindaco di Sulmona Fabio Federico, alla spasmodica ricerca di visibilità, ha perso una buona occasione per tacere visto che si preoccupa inutilmente di tirare in ballo il PD i cui attuali dirigenti non hanno mai interloquito con lui sulle sorti della città neppure per sbaglio – sostiene il segretario Pd – Bene farebbe Fabio Federico a ricordarsi, ma se ha problemi glielo ricordiamo noi, il suo fallimento totale nel ruolo di sindaco in non si sa bene quali altre faccende affaccendato durante il suo mandato, ma certamente lontano tanto dai problemi della città quanto da quelli delle persone.Tant’è vero che di lui in questi anni si sono perse le tracce”. “Non sfuggirà tuttavia all’ex sindaco che il Pd è uscito vincente dalle ultime competizioni: Chieti su tutte, perciò Federico farebbe bene a più ad interrogarsi su come questo centro destra, oggi perdente in Abruzzo ed in tutta Italia, possa rimettere a posto i cocci, anziché giudicare gli attuali esponenti del Pd che senza neppure un consigliere comunale stanno facendo politica attiva da oltre un anno ottenendo, per esempio, le dimissioni di un assessore. O è questo il suo problema?”
“Diversamente i leghisti cittadini si limitano a gareggiare tra loro in maniera assai evidente per chi possa essere il futuro candidato sindaco: Federico o Salvati?
Poca cosa rispetto a quello di cui la città ha bisogno, davvero poca cosa – conclude -Perciò stia sereno Federico, gli attuali dirigenti del Pd, che con lui non hanno mai interloquito, continueranno da lui a tenersi a distanza, convinti come sono che sia davvero tempo perso confrontarsi con chi ha già dimostrato di non avere né capacità amministrative né una vera strategia politica”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *