ABRUZZO 13 OTTOBRE: AUMENTANO ANCORA I CONTAGI, 146 TRA QUESTI 27 SONO MINORENNI

Rispetto a ieri si registrano 146 nuovi casi (di età compresa tra 3 e 96 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 27, di cui 7 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara, 6 in provincia di Chieti e 13 in provincia di Teramo.
Il bilancio dei pazienti deceduti resta fermo a 488.
Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3153 dimessi/guariti (-1 rispetto a ieri, di cui 20 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 3133 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).
Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1679 (+147 rispetto a ieri).
Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 228524 test (+2877 rispetto a ieri).
146 pazienti (+9 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 15 (+4 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1518 (+134 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.
Del totale dei casi positivi, 902 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+46 rispetto a ieri), 1221 in provincia di Chieti (+37), 2073 in provincia di Pescara (+17), 1061 in provincia di Teramo (+40), 42 fuori regione (+4) e 21 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

One thought on “ABRUZZO 13 OTTOBRE: AUMENTANO ANCORA I CONTAGI, 146 TRA QUESTI 27 SONO MINORENNI

  • 14 Ottobre 2020 in 11:07
    Permalink

    Qualche giorno fa su il Sole24Ore è apparsa una tabella che riportava le situazioni relative ai posti per terapie intensive pre-Covid, i posti in più programmati ed i posti attualmente occupati:
    Posti pre-Covid n. 123
    Posti in più programmati n. 66
    Posti attuali n. 133
    Posti occupati in terapia intensiva (dati di oggi): 15
    Posti occupati in terapia non intensiva (dati odierni): 146
    Vorrei poter sapere, da uno più bravo di me. se la Regione, per le competenze che ha, ha intenzione di attuare il programma programmato (e finanziato dallo Stato), se sta pensando a potenziare l’Ospedale di Sulmona, almeno come punto di riferimento per il Centro Abruzzo, oppure se continua a far finta di nulla, sperando che il numero dei posti occupati in terapia non intensiva non aumentino ulteriormente con possibili travasi ai posti di terapia intensiva presenti nel resto degli ospedali abruzzesi.

I commenti sono chiusi