IL VIRUS NON SI FERMA: BIMBA DI UN ANNO CONTAGIATA INSIEME AD ALTRE QUATTRO PERSONE

Tre nuovi positivi tra cui una bimba di un anno. Per tutti è stato disposto il ricovero in ospedale. A questi bisogna aggiungere le altre due donne, sempre di Castel di Sangro accertate ieri mattina. È questo il bilancio registrato nella giornata di domenica sulla situazione contagi in Centro Abruzzo. Due casi, madre e figlia di appena un anno di origine straniera sono domiciliate a Castel di Sangro. La piccola aveva la febbre e la madre  ha raggiunto l’ospedale di Sulmona per farla controllare. Verifiche che hanno accertato la positività al Covid 19 di entrambe anche se la madre sembra essere asintomatica. Per la bimba invece, i medici sono alla ricerca di un ospedale  idoneo per sottoporla alle cure del caso, e dopo le prime telefonate sembrerebbe destinata Bambin Gesù di Roma. Anche se tutto sarà deciso questa mattina. 
Il terzo ed ultimo contagio riguarda un’anziana aquilana che si trovava a Sulmona in visita alla figlia. È stata ricoverata in ospedale dopo la frattura del femore ma dagli esami è emerso il contagio. Alla luce della novità i medici hanno disposto per la donna  il ricovero presso il reparto malattie infettive dell’ospedale aquilano. Gli altri due casi registrati a Castello interessano una donna che opera nel campo del fitness e una 50 enne, entrambe in isolamento domiciliare anche se la prima aveva avvertito nei giorni scorsi una leggera sintomatologia riconducibile al Covid. 
Salgono quindi a 12 i pazienti ricoverati in ospedale non in terapia intensiva mentre i Covid diventano 245, compresi i 122 guariti. Nel frattempo l’autista in servizio ai trasporti pubblici del comune di Sulmona che è finalmente guarito dopo l’esito negativo del secondo tampone e presto potrà tornare a guidare pulmini e scuolabus.