“IN DUE ORE DA PESCARA A ROMA”, ECCO IL PROGETTO VELOCITA’ SPIEGATO DALL’AD GENTILE (RFI)

Da Roma a Pescara in un’ora e cinquantanove minuti invece che in 3 ore e 20, da Avezzano alla Capitale in cinquanta minuti invece che in un’ora e mezza, da Sulmona a Pescara in quaranta minuti, con due collegamenti ogni ora. Sono le possibilità aperte dalla nuova linea ferroviaria Roma-Pescara, il cui progetto di pre-fattibilità è stato presentato in una conferenza stampa al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. “Sarà una linea su cui si viaggerà come velocità massima su alcuni tratti a 200 km all’ora e mediamente a 160 km l’ora”, dichiara l’amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana, Maurizio Gentile, illustrando il progetto da 6 miliardi e 500 milioni, articolato in quattro lotti, che ha tempi ordinari stimati per i lavori circa 7 anni e mezzo. Il lotto zero vale  630 milioni, dei quali cui 350 milioni già finanziati. “Con i 350 milioni – spiega Gentile -si farà anche la progettazione definitiva di tutto il progetto  di velocizzazione Roma-Pescara per avere dei documenti pronti per essere approvati e velocizzare la fase approvativa”.


One thought on ““IN DUE ORE DA PESCARA A ROMA”, ECCO IL PROGETTO VELOCITA’ SPIEGATO DALL’AD GENTILE (RFI)

  • 8 Ottobre 2020 in 11:25
    Permalink

    Non riesco ancora a capire il perché, quando si cita Sulmona lo si fa per la tratta Sulmona-Pescara, quando si cita Roma lo si fa per la tratta Roma-Avezzano e Roma-Pescara. Qualcuno ha la fobia nel citare Roma-Avezzano-Sulmona-Pescara, oppure ci dobbiamo preparare a viaggiare in WI-FI da Sulmona ad Avezzano?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *