PARCHEGGIO MONTE PRATELLO, IL GIP ARCHIVIA L’INCHIESTA SUL SINDACO DI RIVISONDOLI

Archiviazione del procedimento penale avviato a carico del sindaco di Rivisondoli, Roberto Ciampaglia e dell’architetto sulmonese Luigi La Civita, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune: da parte loro non ci fu alcuna omissione di atti d’ufficio. A disporre l’archiviazione dell’inchiesta è stato il giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Sulmona, Marta Sarnelli, perché il fatto non sussiste. L’inchiesta ebbe origine dalla denuncia presentata nel 2016 da un ingegnere del posto, poiché a seguito di istanza di accesso agli atti, gli indagati si erano rifiutati di fornire la documentazione in relazione ai lavori effettuati per la realizzazione di un’area di parcheggio a uso degli impianti scioviari di Monte Pratello. Nel corso delle indagini preliminari si è accertato, al contrario , che il Comune di Rivisondoli aveva fornito la risposta in ordine alla richiesta di accesso agli atti. L’avvocato Pietro Savastano, legale di fiducia di Luigi La Civita, ha espresso soddisfazione per l’esito della vicenda, sottolineando come il “castello accusatorio vada sempre esaminato davanti al giudice, con la necessaria partecipazione della difesa, allo scopo di verificare la fondatezza e la sussistenza delle ipotesi di reato attribuite. Questo perché le inchieste che prendono l’avvio da denunce, spesso anonime, sono poi destinate a ridimensionarsi in Tribunale a seguito del confronto con la difesa”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *