OVIDIANA SULMONA, OK LA PRIMA GARA UFFICIALE: BATTUTO 3-1 IL CELANO (video)

Ovidiana Sulmona e Celano sono tornate a giocare dopo il lungo periodo di stop per l’andata del primo turno di Coppa Italia. La location del derby peligno-marsicano è stata quella del comunale di Pacentro. Dopo il minuto di raccoglimento in memoria dell’arbitro Daniele De Santis, le due squadre si sono sfidate agli ordini di Ferdinando Carluccio dell’Aquila in un clima prettamente autunnale. E’ stato un successo voluto e cercato dai ragazzi di Mauro Scimia che sbloccano dopo 6 minuti sugli sviluppi di un calcio d’angolo determinatosi in seguito alla deviazione in out di un tiro di Safon. Decisiva l’esecuzione del corner per il colpo di testa in area di Brack che fissa il punteggio sull’1-0. Conseguito il vantaggio, i sulmonesi si spingono ancora in avanti e ci provano con il colpo di testa di Silvestri e con la conclusione di Carosone parata da Santoro. Al tiro si porta poi Pizzola ed alla mezz’ora i padroni di casa reclamano un intervento in area su Carosone. Al 40’ c’è il raddoppio con Carosone che, dopo un tentativo non riuscito di Mione, spedisce alle spalle di Santoro. I marsicani, mai visti dalle parti di Meo, al 45’ esatto reclamano un mani in area. Nella ripresa l’Ovidiana Sulmona porta a tre le marcature. Prima c’è una conclusione di Pizzola parata da Santoro. Al 10’ Kras con un tiro nei pressi dell’area non da scampo al portiere avversario per il gol del 3-0. Insistono ancora i sulmonesi con un tiro di Tuzi ma al 20’ il Celano accorcia le distanze con un siluro dalla distanza di Mione. La rete dei marsicani non scompone la squadra di Scimia che riprende a macinare gioco portandosi in avanti in diverse circostanze con De Vincentis e poi con Pizzola che costringe Ranalletta, subentrato a Santoro, alla deviazione in angolo. Al 37’ tiro vicino all’incrocio di Carosone e, prima del recupero, ci prova Federico. Al 91’ lancio di Safon per Carosone che di testa insacca in rete ma l’arbitro annulla per fuorigioco sotto le proteste dei locali. L’ultimo sussulto è sempre dei sulmonesi con un diagonale di Shala che termina fuori. Vince meritatamente l’Ovidiana Sulmona contro un Celano che deve trovare ancora la giusta condizione.

OVIDIANA SULMONA: Meo, Safon, Scutti (17’ st Federico), Tuzi, Silvestri, Brack, Pizzola (35’ st Shala), Kras, Carosone, Coletti (1’ st Giallonardo), De Vincentis (28’ st Di Giannatonio). A disposizione Di Placido, Di Stanislao, Colaiacovo. Allenatore Scimia.

CELANO: Santoro (21’ st Ranalletta), Ciccarelli, Villa, Di Fabio, Mione, Valente, Scatena, Albertazzi (41’ st De Meis), D’Alesio (45’ st Callocchia), Di Gaetano (31’ st Di Renzo), Continenza (28’ st Battista). A disposizione Sassarini, Giovagnorio, Tabacco, Moscarella. Allenatore Celli.

Arbitro: Ferdinando Carluccio (L’Aquila). Assistenti Matteo Di Meo (Chieti) e Gjuliano Dodani (Avezzano).

Reti: 6’ pt Brack, 40’ pt Carosone, 10’ st Kras, 20’ st Mione.

Note: ammoniti Scutti e Mione. Angoli 10-2. Recupero 0-4.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *