AEROPORTO D’ABRUZZO INTITOLATO A CORRADINO D’ASCANIO, RILANCIATA LA PROPOSTA ALLA REGIONE

Un nuovo incontro al sottosegretario alla presidenza della Regione, Umberto D’Annuntis, è stato chiesto dalle associazioni Ripensiamo il territorio e Luci su Popoli per l’intitolazione dell’aeroporto d’Abruzzo all’ingegnere Corradino D’Ascanio. L’incontro viene richiesto dopo che i rappresentanti delle due associazioni, Antonio De Luca e Gianni Natale, nel novembre del 2019 incontrarono le commissioni Lavori pubblici e Turismo e cultura del Comune di Pescara, con sul tavolo le opportunità di crescita offerte dal Masterplan all’aeroporto di Pescara, in merito all’allungamento della pista che potrà così essere adeguata ad ospitare voli internazionali. Ora le associazioni tornano sulla loro proposta anche alla luce degli sviluppi e miglioramenti espansivi dello stesso aeroporto affinché possano goderne, a buon diritto, dei vantaggi turistici sostenibili tutte le aree della regione, proprio in qualità di aeroporto regionale. Gli stessi De Luca e Natale ricordano che dopo il primo incontro con il sottosegretario D’Annuntis, il consiglio comunale di Popoli deliberò all’unanimità la proposta di intitolazione dell’aeroporto abruzzese a Corradino D’Ascanio. Iniziativa sostenuta dalle firme di duemilaseicento cittadini di vari centri della regione, che chiesero anche di affrontare nel contempo il problema dei trasporti nell’area del Centro Abruzzo. “La nostra richiesta va vista in funzione integrativa e sinergica con lo sviluppo aereoportuale internazionale e riteniamo sia matura e funzionale utilizzare la figura immagine e di statura internazionale, del Genio Corradino D’Ascanio,  appunto,  e del suo pertinente valore aeronautico – spiegano De Luca e Natale – sarebbe un atto storico, simbolico e culturalmente irripetibile, magico e caratterizzante, per tutta la nostra Terra d’Abruzzo rendendo omaggio a lui, iniziatore assoluto del volo verticale, inventore e sviluppatore dell’elica a passo variabile e quello della Vespa Piaggio, diffusissima e popolare in ogni angolo del mondo”. 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *