CORONAVIRUS, MUORE ANZIANO DI TORRE DEI NOLFI

È morto questa notte all’ospedale San Salvatore dell’Aquila, Tommaso Ventresca, un anziano 87 enne di Torre De Nolfi, tra i 34 contagiati nel territorio comunale di Bugnara in questa terza fase dell’emergenza pandemica. Una brutta notizia per la piccola frazione e per il territorio. Si tratta in effetti della prima vittima di questa seconda ondata del virus. L’anziano infatti era risultato positivo al tampone e ricoverato al San Salvatore. Sarà l’Istituto Superiore della Sanità ad accertare le cause della morte che sarebbe subentrata per un pregresso quadro clinico dell’87 enne che già accusava alcune problematiche di salute. La notizia si è subito diffusa nella piccola frazione lasciando tutti nello sgomento e nella tristezza. Intanto nella notte sono stati accertati altri quattro contagi da Covid-19 che portano a 188 il totale delle positivitá nel Centro Abruzzo di cui 184 casi registrati in Valle Peligna e 4 nell’area sangrina. Dopo la famiglia macedone rientrata a Sulmona, cinque persone di cui tre minori tutti asintomatici, all’elenco dei positivi si aggiungono quattro persone, due residenti a Scanno contatti dell’ultimo caso accertato e due a Pettorano sul Gizio, entrate in contatto con un paziente Covid in quarantena da settimane. Il virus circola ancora nei piccoli comuni, dove il rischio diffusione per la vita di paese è decisamente più alto. Alcuni dei quali, come Pettorano, andranno anche al voto tant’è che il clima è sicuramente inusuale. La buona notizia nelle ultime ore è arrivata per Prezza  con circa trenta tamponi negativi svolti sulla popolazione dopo il caso del 67 enne. È la dimostrazione che il virus si può evitare con il rispetto delle misure nella quotidianità.