“ORIZZONTI MUSICALI”, ISCRIZIONI APERTE PER LA SCUOLA DI MUSICA DI INTRODACQUA

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di strumento, teoria e solfeggio, propedeutica e musica di insieme della scuola “Orizzonti musicali” di Introdacqua.I corsi avranno il via da ottobre. La novità di quest’anno sarà la concessione di strumenti in prova. Intanto attraverso i suoi recapiti la scuola resta a disposizione per informazioni sulle modalità di svolgimento delle lezioni e sulle iscrizioni, all’indirizzo di posta elettronica [email protected] Nonostante il difficile periodo segnato dall’emergenza sanitaria, la scuola di musica di Introdacqua non conosce pause, andando avanti nel solco di un’antica e radicata tradizione di cultura musicale. I maestri, responsabili artistici della scuola, Luca Di Francesco e Silvio Di Paolo, portano avanti il loro progetto ormai consolidato nella Valle Peligna da anni. L’Associazione Culturale Orizzonti Musicali vanta numerosi riconoscimenti in ambito nazionale come il primo premio al Concorso la bacchetta d’oro nonché la bacchetta dell’Unione ciociara di Fiuggi (Fr) maggio 2017.Citiamo altri risultati eccellenti anche in ambito solistico come quelli ottenuti presso l’Accademia musicale pescarese e a Caramanico Terme. Molti degli allievi usciti da questo progetto frequentano attualmente conservatori di Musica italiani come Pescara, L’Aquila, Firenze e Cuneo al fine di specializzarsi professionalmente. Inoltre ha avuto ospiti illustri come i maestri Davide Borgonovi (Docente di Bassotuba presso il Conservatorio “A. Casella” di L’Aquila), Alessio Bernardi (Cornista dell’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia-Roma), Adolfo Di Mele (Docente di Tromba presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara), Lorenzo Pusceddu (Docente e compositore in ambito internazionale) e Danilo Di Silvestro (Direttore della Fanfara dei Carabinieri di Roma) grazie ai quali è stato possibile offrire agli allievi un ulteriore possibilità di crescita formativa ed umana. Importante riscontro è stato quello avuto nel maggio scorso dai saggi a distanza che hanno avuto circa 2000 visualizzazioni e sopratutto motivo di impegno per i giovani allievi.