PROPOSTA DELLA REGIONE ALLE CAMERE PER SALVARE I TRIBUNALI DI SULMONA, AVEZZANO, LANCIANO E VASTO

La Regione si farà carico delle “spese di gestione e manutenzione degli immobili e di retribuzione del personale di custodia e vigilanza delle strutture”. E’ quanto previsto dalla proposta di progetto di legge che sarà inviata alle Camere e presentata dalla Lega, approvata all’unanimità dal Consiglio regionale nella seduta di oggi. Il provvedimento mira a salvaguardare i tribunali di Sulmona, Avezzano, Lanciano e Vasto, soppressi con decreto del 2012 e ora in regime di proroga.  Ed è di oggi anche il decreto del ministro di Giustizia, Alfonso Bonafede, che rivede le piante organiche giudiziarie dei distretti giudiziari ha previsto un incremento di quattro unità per la Corte d’Appello dell’Aquila, che da 27 unità passa a 31, una unità per il tribunale di sorveglianza, che passa da 3 a 4 unità, 2 unità per il tribunale che da 2 passa a 4. Per il tribunale di Pescara il decreto prevede in pianta organica del personale giudiziario l’incremento di una unità, passando da 26 a 27 e per il tribunale di Teramo una unità in più, passando da 22 a 23. Il decreto non riguarda la pianta organica del personale giudiziario del Tribunale di Sulmona ora al completo. Mentre tra qualche giorno, nel Tribunale di Sulmona, prenderanno servizio quattro nuove unità di personale amministrativo. In questo caso però l’organico resta scoperto all’incirca del 35% del personale previsto in pianta organica.

 

 

 



One thought on “PROPOSTA DELLA REGIONE ALLE CAMERE PER SALVARE I TRIBUNALI DI SULMONA, AVEZZANO, LANCIANO E VASTO

  • 15 Settembre 2020 in 22:01
    Permalink

    Questi sono pazzi. Per non farsi trovare impreparati dal 5G già da domani si dovrebbero immediatamente chiudere anche i Tribunali di Pescara Chieti e Teramo e velocizzare tutta la attività completamente in rete.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *