LE MUSICHE DEL SULMONESE D’ARTISTA PER IL DEBUTTO A TRENTO DEL “GRUFFALO'”

Debutterà a Trento il “Gruffalò” il nuovo musical per tutta la famiglia con la regia di Manuel Renga e le musiche originali firmate dal compositore sulmonese Patrizio Maria D’Artista. Lo spettacolo prodotto da Fondazione AIDA, Centro Servizi Culturali Santa Chiara, Teatro Stabile del Veneto e la Bernstein School of Musical di Bologna andrà in scena in anteprima nazionale a Trento domenica prossima, 20 Settembre, all’Auditorium Santa Chiara alle ore 17.30. Il Gruffalò, personaggio creato da Donaldson e Scheffler, e protagonista di molte pubblicazioni, tradotte in oltre trenta lingue, è conosciuto e apprezzato da bambini e genitori di tutto il mondo e arriva finalmente in Italia, per la prima volta, nella sua versione musical. La messa in scena, che prevede il coinvolgimento del pubblico, racconta la vicenda del celebre topolino e della sua spiccata fantasia in forma di musical, lasciando intatte le rime della scrittrice inglese e facendo indossare agli attori costumi ispirati alle illustrazioni del disegnatore tedesco Scheffler. I bambini oltre a riconoscere facilmente il testo, saranno immersi in un’atmosfera sognante e avventurosa grazie alle canzoni originali, scritte appositamente per lo spettacolo, alle situazioni comiche, nonché alle coreografie che vanno ad arricchire la favola originale. La regia è affidata a Manuel Renga, che ha partecipato anche all’adattamento drammaturgico con Pino Costalunga, autore esperto di letteratura per l’infanzia. Le musiche, tutte originali, sono state composte da Patrizio Maria D’Artista. In scena: Giuseppe Brancato, Stefano Colli, Federica Laganà, Elisa Lombardi. Coreografia di Elisa Cipriani e Luca Condello. “Le musiche composte per lo spettacolo – spiega il compositore D’Artista – sono la naturale estensione drammaturgica del testo letterario. Ci faranno conoscere più a fondo i nostri protagonisti grazie ad una forte caratterizzazione sonora che ne esalta i lati più distintivi. Le atmosfere musicali magiche e sognanti, con sonorità classiche e tipiche del musical theatre ma filtrate da una rilettura pop, saranno il mezzo attraverso il quale vivere a pieno il fantastico mondo del Gruffalò”. Un nuovo e meritato riconoscimento questo per il compositore sulmonese che, dopo il “Venere e Adone” di Daniele Salvo, diretto artisticamente da Gigi Proietti, che ha debuttato lo scorso 29 luglio al Globe Theatre di Roma, torna in teatro con un tour nazionale di grande rilievo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *