AL POLO FERMI DI FATTO SI E’ APERTO IL NUOVO ANNO SCOLASTICO

Il Polo Fermi riparte con una forte motivazione a mantenere saldo e rigoroso il proprio percorso di apprendimento e di formazione. Questa mattina, per primi nella valle Peligna, i ragazzi della Sperimentazione Nazionale Quadriennale del Liceo Fermi, connessi da casa, hanno di fatto dato avvio al nuovo anno scolastico che, per le condizioni sanitarie e socio- economiche che si stanno vivendo, rimarrà nella storia della scuola e nella memoria di tutti, e che si propone di coniugare nuove regole e nuove forme di “fare scuola”, insieme ad un rinnovato senso di responsabilità e dicivismo evoluto. Quest’anno scolastico si apre con un rinnovato Patto tra scuola e famiglia e con la strutturazione di un Piano organizzativo e didattico molto solido e articolato, tutelando la salute di tutti in un clima comunitario di condivisione e di creazione delle migliori condizioni di apprendimento. Il Polo Fermi presenterà a breve un sistema di DDI(didattica digitale integrata) per realizzare una scuola che trasformi in opportunità di crescita e di sviluppo questo momento critico e che punti verso forme di sperimentazione e di digitalizzazione avanzate. Si parte con la Didattica a distanza e l’uso contemporaneo di più piattaforme per arrivare gradualmente, entro il 28 Settembre, alla piena attuazione del modello a pieno regime. Gli alunni saranno impegnati in laboratori avanzati, videolezioni, collegamenti online, piattaforme e repository, attività complementari e supplementari al mattino e al pomeriggio, per gruppi e classi, in presenza e/o online, attraverso sistemi di “sdoppiamenti” e la differenziazione di didattiche e approcci metodologici. La Logistica prevede ingressi anticipati e posticipati, orari rimodulati, ed un rigido e complesso Protocollo di Sicurezza Anticovid, che vede già in attuazione un’intensa attività di formazione/informazione per docenti, collaboratori scolastici, studenti, genitori.
“Con la giusta ed opportuna cautela, a partire da oggi, torniamo nei banchi di scuola, luogo di aggregazione e di incontro insostituibile. La nostra Comunità si trasforma in un enorme Parkschool per imparare regole, affrontare nuove sfide, studiare insieme, nel rispetto reciproco e delle norme di sicurezza” conclude il dirigente del Polo Fermi, Massimo Di Paolo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *