SPORT DA CONTATTO VIETATI PER UNA SETTIMANA, CRITICA L’OVIDIANA SULMONA: “DECISIONE ASSURDA”

Niente partite per una settimana a Sulmona, Pettorano sul Gizio e Bugnara. E’ quanto è stato stabilito nell’ordinanza della Regione Abruzzo dopo le indicazioni fornite dal Comitato tecnico scientifico. Per sette giorni, fino a martedì 15 settembre, non si potranno praticare il calcio e gli altri sport da contatto. Gli allenamenti invece potranno essere svolti evitando però partitelle ed occasioni di contatto. Questa decisione non farà altro che costringere gli atleti agli spostamenti fuori città. E’ il caso dell’Ovidiana Sulmona che si sta preparando all’imminente stagione ed ha bisogno di giocare gare amichevoli. “E’ una decisione assurda che non ha né capo né coda e nessuna logica”. Afferma il presidente dei biancorossi Oreste De Deo che si vedrà costretto a spostare in un campo sportivo fuori città (Raiano o Pacentro) l’allenamento congiunto con l’Amiternina programmato per venerdì prossimo allo stadio Pallozzi e altri che potrebbero essere organizzati nei prossimi giorni. A Sulmona non si può fare sport ed a Raiano, Pacentro o Pratola sì. Questo è il paradosso del virus che, secondo la Regione, ha utilizzato il navigatore per andare solo in determinate località. (D.V.)