DUE MAMME IRROMPONO NELLA CASA FAMIGLIA, SPEDIZIONE PUNITIVA DOPO LA LITE TRA MINORENNI

Si sarebbe trattato di una spedizione punitiva dei genitori dei minorenni coinvolti nella lite violenta esplosa ieri sera in piazza Tresca. Infatti due donne ed un ragazzo si sarebbero recati, dopo la lite, davanti alla casa famiglia di via Volta prendendosela con tutti quelli che cercavano di fermarli. A rivelarlo è il responsabile della casa famiglia, Andrea Marino. “La questione si sarebbe risolta in una zuffa tra ragazzini e sarebbe finita sicuramente lì – afferma Marino – tutto quanto accaduto è stato provocato da alcuni adulti che si sono recati sotto la nostra casa famiglia con l’intenzione chiarissima e dichiarata di farsi giustizia da soli”. “Abbiamo testimoni che le donne arrivate in via Volta hanno aggredito il ragazzino della casa famiglia” continua l’avvocato Marino. “E’ vero che alcuni dei nostri ragazzi con i problemi che hanno possono creare disagi alla collettività, ed in questo interverremo, però non possiamo tollerare spedizioni punitive” precisa Marino. Lo stesso avvocato, domani mattina, sarà negli uffici del commissariato di Polizia, per verificare quale tipo di accertamenti è stato fatto di tutto quanto avvenuto e presenterà denuncia contro coloro che si sarebbero resi responsabili dell’irruzione nella casa famiglia. Due ragazzi, coinvolti nella violenta lite, avrebbero riportato ferite da arma da taglio, mentre il tunisino assistito nella casa famiglia avrebbe riportato ferite, che potrebbero essere state provocate dal tentativo di un gesto autolesionistico. Anche se il ragazzino continui a sostenere di essere stato ferito dai rivali. L’episodio di violenza ha suscitato le reazioni allarmate del vicinato che chiede la chiusura del locale, nel palazzo dei ferrovieri, sede della casa famiglia. “I condomini del palazzo hanno protestato contro di noi, muovendo anche accuse del tutto infondate contro la casa famiglia” dice ancora Marino. “Resta il fatto che non accettiamo che vengano fatte spedizioni punitive contro gli ospiti della casa famiglia” conclude l’avvocato.



One thought on “DUE MAMME IRROMPONO NELLA CASA FAMIGLIA, SPEDIZIONE PUNITIVA DOPO LA LITE TRA MINORENNI

  • 9 Settembre 2020 in 13:16
    Permalink

    Nel giornale non è stato citato il fatto che questi ragazzi della casa famiglia abbiamo più volte minacciato e derubato coetanei con armi da taglio e bottiglie di vetro. Dovrebbero esser presi severi provvedimenti all’interno della casa famiglia stessa.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *