COVID 19, REGIONE VERSO MISURE RESTRITTIVE PER SULMONA E VALLE PELIGNA: MASCHERINE E STOP EVENTI

Non ci saranno zone rosse nei numerosi focolai in atto nei comuni della Valle Peligna ma restrizioni per fermare il contagio da coronavirus, quelle si. A proporre le misure anticoronavirus alla giunta regionale è stato questa mattina il comitato tecnico scientifico abruzzese, riunito in video conferenza. In particolare, l’ipotesi di lavoro del comitato, in seno al quale c’è anche la Asl provinciale, parla di mascherine obbligatorie 24 su 24 anche nei luoghi aperti, la chiusura anticipata di negozi e locali e il divieto di manifestazioni sportive ed ogni altro genere di eventi, che provochi inevitabili assembramenti. Le indicazioni dell’organismo guidato dal responsabile regionale per la emergenza sanitaria, Alberto Albani, coadiuvato dal direttore del Dipartimento Salute, Claudio D’Amario, potrebbero diventare norme già nelle prossime ore. I comuni interessati saranno Sulmona, Bugnara, Introdacqua, Pettorano sul Gizio e Pratola Peligna. In queste ultime settimane l’Abruzzo interno, in particolare la provincia dell’Aquila ha fatto registrare infatti contagi record rispetto alla zone costiere, molto colpite durante la prima ondata del virus, con circa duecento persone risultate positive.



3 thoughts on “COVID 19, REGIONE VERSO MISURE RESTRITTIVE PER SULMONA E VALLE PELIGNA: MASCHERINE E STOP EVENTI

  • 8 Settembre 2020 in 18:12
    Permalink

    Aggiornare le strutture;implementare il personale,punire i trasgressori;aiutare chi lavora con difficoltà;incentivare l’uso dei DPI.Pe nsare anche al dopo.

  • 8 Settembre 2020 in 16:22
    Permalink

    Col kaiser (si fa per dire) che il famoso comitato tecnico e scientifico della Regione decide di potenziare le strutture territoriali con personale e strumenti che possano meglio fronteggiare la presenza dei focolai ed affrontare con più serietà la “sorveglianza attiva” che, per molte famiglie e per le tempistiche dei tamponi e delle risposte sta diventando un vero calvario!

    • 8 Settembre 2020 in 17:36
      Permalink

      E il 24 settembre i ragazzi dovrebbero rientrare a scuola con la situazione disastrosa che c’è a Sulmona? O credete veramente che quattro banchi cambiati di ordine possano risolvere il problema?! Non è stata fatta la zona rossa a suo tempo per applicare le restrizioni ora! Ma a che gioco state giocando!?

I commenti sono chiusi