UN CANALE WHATSAPP COMUNALE PER AVVICINARE CITTADINI E AMMINISTRATORI, LA UIL LANCIA LA PROPOSTA

Un canale whatsapp comunale al servizio della cittadinanza. La proposta viene lanciata da Mauro Nardella, della segreteria confederale Uil Gran Sasso-Adriatica. “In un’era digitale dove il ricorso a strumenti di comunicazione risultano disponibili ed alla portata di tutti i cittadini sarebbe utile mettere su un sistema, come un canale whatsapp comunale, che consenta a tutti i residenti di Sulmona di compartecipare direttamente all’opera di restauro civico della città attraverso un loro personale e diretto intervento” sostiene Nardella. “Moltissime potrebbero essere infatti  le segnalazioni di disfunzioni strutturali e suggerimenti che gli abitanti locali e non solo, anche turisti ad esempio, potrebbero avanzare agli amministratori locali consentendogli di intervenire prontamente concorrendo così a rendere migliore e più vivibile la città” spiega l’esponente sindacale. “Molto spesso accade che proprio per un mancato raccordo tra chi governa la città e le varie parti del centro abitato, un problema che potrebbe essere facilmente risolto intervenendo subito acquisisce gradi di difficoltà risolutiva sempre più alta quanto più il tempo passa tanto da portare quello stesso problema a crearne altri e ben più seri – precisa Nardella-ovviamente all’utilizzo di tale forma di comunicazione  deve seguire, compatibilmente con le risorse di bilancio del Comune stesso, un apparato organizzativo tale da raccogliere l’eventuale rivelazione e   farla propria. Penso a tal proposito ad un idoneo regolamento. L’idea potrebbe attualizzare un sistema utilizzato, mi ricordo, dall’allora sindaco di Avezzano Mario Spallone ed in parte ripreso dall’ex sindaco di Sulmona Peppino Ranalli. Spallone infatti per riuscire a recepire le segnalazioni dei suoi concittadini e provvedere alla loro immediata identificazione e conseguente risoluzione, si collegava in diretta Tv ascoltando con molta attenzione le telefonate, che sempre in diretta, gli venivano propinate dagli stessi concittadini. Le idee per rendere migliore una città ( e non solo Sulmona) non mancano”. “Quello che serve è trovare buoni amministratori che le sappiano carpire e renderle produttive. Intanto io lancio questa. L’auspicio, nenche a dirlo, è che venga presto recepita” conclude il sindacalista.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *