SALE ANCORA IL CONTO DEI CONTAGI, A CANSANO CHIUDONO BAR E LOCANDE A TITOLO PRECAUZIONALE

Non si ferma la curva dei contagi in Valle Peligna con tredici nuovi casi positivi registrati nella giornata di oggi. Un’impennata che porta a quota 110 il totale dei contagi nel Centro Abruzzo di cui quattro nell’Alto Sangro. Dopo i casi registrati in mattinata nella casa di riposo e nel servizio del 118, nel pomeriggio sono arrivati i risultati dei tamponi trattati nel laboratorio di Chieti. Si tratta di due casi riferiti a Sulmona 3, Bugnara 8 (cinque casi legati al focolaio del distretto sanitario e tre a quello della messa di Torre de Nolfi), Pratola Peligna 1 (legato indirettamente al focolaio dell’azienda alimentare), Pettorano sul Gizio 1(focolaio montagna). Le persone Poste in sorveglianza attiva sono al momento 425. Tre i fronti che preoccupano al momento: quello di Torre de’ Nolfi dove domani saranno eseguiti 60 tamponi, praticamente l’intero borgo; la casa di riposo Cercone della Curia dove saranno “tamponati” tutti gli ospiti presenti e il personale in servizio. Mentre è ancora tutta da verificare la notizia che vedrebbe coinvolto nei casi positivi anche un carabiniere. Notizia che qualora fosse accertata aprirebbe un altro fronte anche tra i militari in servizio. Intanto sempre in giornata a Cansano bar e locanda hanno abbassato le saracinesche in via cautelativa. Pur non essendoci casi positivi i proprietari hanno deciso di sospendere per qualche giorno le loro attività in modo tale da poter verificare la situazione dopo che alcuni residenti sono venuti a contatto con una persona risultata positiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *