EMERGENZA COVID, MERCURIO: LA POLIZIA LOCALE FA CONTROLLI, E’ IN GIOCO LA SALUTE DI TUTTI

“La Polizia locale la sua parte la sta facendo e la fa bene a tutela della salute pubblica, siamo da sempre impegnati sul fronte della prevenzione e delle precauzioni anticoronavirus”. A parlare è il maggiore Leonardo Mercurio, comandante della Polizia locale, a proposito dei controlli, spesso reclamati dai cittadini, in particolare sui social, per accertare che tutti rispettino le regole precauzionali per il contenimento del contagio da coronavirus, che oggi purtroppo sta prendendo piede anche in città, dopo una prima ondata che aveva appena sfiorato la realtà locale. “Ogni giorno ci sono pattuglie di agenti di polizia locale che controllano il rispetto delle regole – spiega il comandante – pattuglie a piedi e in auto, alle quali proprio da me è stata impartita una precisa disposizione sull’accertamento dei cittadini che indossano la mascherina anticontagio, proteggendo sé stessi e gli altri”. I controlli riguardano in particolare non solo la gente per strada ma anche quella che frequenta bar, pizzerie, ristoranti, esercizi commerciali, mercato. “Devo dire che a fronte di un allarme ripreso in questi giorni la gente è molto più attenta e prudente del passato sull’uso delle mascherine ed in effetti si contano appena sulle dita di una mano i casi rilevati, anche da me personalmente, di cittadini che sono stati trovati senza la mascherina”. La settimana scorsa, come si ricorderà, il sindaco Annamaria Casini, davanti alla diffusione crescente di casi di soggetti risultati positivi al test covid, ha emesso un’ordinanza che obbliga ogni cittadino ad indossare mascherine tutto il giorno, quando sono all’aperto. “Agiamo anche comminando multe al fine di sollecitare e sensibilizzare le persone che dimenticano la mascherina al rispetto pieno delle regole. L’urgenza di indossare la mascherina ed essere sempre prudenti nei contatti, mantenendo le giuste distanze, è legata al fatto che purtroppo è in gioco la salute di tutti e sul rispetto di norme a tutela della salute non si transige nel modo più assoluto. Tutto per il bene comune” conclude il comandante. Il fatto è davvero serio e continuare ad ignorare le regole, anche per partito preso, sollecitati anche da assurda propaganda, senza una netta presa di coscienza della delicatezza del momento, è pericoloso. Non c’è che dire. A pagare il mancato rispetto delle regole potrebbero essere in tanti. Ipotesi malaugurata, da evitare in ogni modo. Ed è per questo che chi nota persone senza la mascherina, educatamente, con toni civili, può farlo rilevare. Indossare la mascherina non costa nulla e ne guadagna solo la salute. (In copertina foto di repertorio)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *