PERSEGUITA, MINACCIA E PICCHIA LA SUA EX, L’AUTORITA’ GIUDIZIARIA GLI VIETA DI AVVICINARSI ALLA DONNA

A lungo ha minacciato e perseguitato la sua ex e nella giornata di ieri il personale del Commissariato di Polizia di Sulmona ha notificato ad un 44enne, la misura cautelare del divieto di avvicinamento ad una giovane donna, con cui aveva allacciato una relazione. Il provvedimento si è reso necessario dopo che le indagini della Polizia, avviate su denuncia da parte della vittima, hanno portato alla luce gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo in ordine al reato di stalking. L’attività svolta ha accertato molestie ed abusi insistenti, sopportati dalla donna sin dall’inizio della relazione, nel 2017. Una sequenza di persecuzioni che hanno provocato paure e stati d’ansia nella donna. Addirittura, proprio nel giorno di Ferragosto, scoppiata l’ennesima lite tra i due, la giovane è stata picchiata, riportando numerosi ematomi ed escoriazioni sul corpo ed un trauma cranio-facciale, tanto da essere costretta a ricorrere alle cure dei medici del pronto Soccorso. In relazione a quanto accertato, l’autorità giudiziaria ha imposto all’uomo una serie di prescrizioni rigorose, quali il divieto di avvicinarsi all’abitazione e al luogo di lavoro della vittima e, nel caso di incontri casuali, di tenersi ad una distanza di almeno cento metri dalla ragazza, evitando qualsiasi tentativo di comunicazione, con qualsiasi mezzo, con la donna.