CONTAGI VALLE PELIGNA, MARSILIO: LE FOBIE NON SERVONO

“Le questioni vanno affrontate con serietà e consapevolezza ma senza fobie”. Lo afferma il presidente della Regione Marco Marsilio che interviene sulla questione dei contagi a catena in Valle Peligna dopo che il sindaco di Sulmona Annamaria Casini aveva chiesto di prendere in considerazione l’eventualità di ulteriori misure restrittive istituendo un’unità di crisi. “La situazione – prosegue – è seria ma è sotto controllo. Benissimo le ordinanze per le mascherine. Insistere sul rispetto delle regole non fa male. La Asl e la Regione stanno facendo tutto quello che ritengono opportuno fare. Stiamo facendo un tracciamento sistematico e un intervento con i tamponi che è un po’ la ricetta che ci è stata insegnata all’inizio di questa crisi, mentre in passato non avremmo potuto farglieli perché non avevamo laboratori sufficienti e la capacità produttiva. Di fatto il tampone veniva preso sulle persone che avevano sintomi e arrivavano addirittura in ospedale. Molti rimanevano malati nelle loro case e continuano a circolare fino ai provvedimenti di chiusura. I cosiddetti asintomatici andavano in giro e contagiavano e i più deboli finivano in terapia intensiva. Oggi c’è un diverso quadro”. Per Marsilio “la cosa rassicurante sta nel fatto che i nuovi contagi avvengono più o meno secondo pronostico. Non si manifesta una circolazione e diffusione del virus in maniera incontrollata”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *