SINDACO CASINI: NESSUNA ZONA ROSSA DISPOSTA DA REGIONE, NE’ CHIESTA DA COMUNE

“Nessuna zona rossa e’ stata ad oggi disposta dalla Regione e né la sottoscritta ha chiesto in questi giorni tale misura”. A precisarlo è il sindaco Annamaria Casini, in replica alla nota diffusa dal circolo sulmonese del Pd, che nei giorni scorsi ventilava, con apprensione, questa ipotesi, ritenendola già prossima a realizzarsi. “Sarà la Regione, competente nella gestione di questa emergenza, a valutare quali misure sono necessarie ed opportune in questo momento per contenere il contagio” prosegue Casini che poi però, in risposta al Pd, sostiene che “questa notizia è stata inopportunamente e irresponsabilmente diffusa evidentemente creando solo confusione e allarmismo in un momento così difficile della vita cittadina”. “L’amministrazione sta lavorando anche in questa occasione per tutelare la salute pubblica con atti concreti, formali e interlocuzioni istituzionali, ben consapevole della responsabilità di governo cittadino cui è chiamata ad operare anche in questa nuova circostanza – aggiunge il sindaco – Pertanto vista la situazione in corso, ieri ho formalmente chiesto agli organi competenti cui spetta decidere in questo frangente (Regione, Asl e Prefettura) un’attenzione speciale e misure specifiche per contenere il contagio e consentire di superare questa fase di recrudescenza del virus in Valle Peligna. Attendiamo le valutazioni e le determinazioni del caso che non possono farsi attendere.
Condanno con forza il comportamento di chi utilizza questi drammatici momenti per diffondere notizie non vere per protagonismo o cinico interesse di parte che nulla ha a che fare con i doveri di cittadinanza che tutti siamo chiamati ad assumere soprattutto in queste occasioni”. In conclusione, il sindaco invita ancora tutti i cittadini a rispettare comportamenti virtuosi, nell’interesse del bene salute di tutti: l’uso delle mascherine, il distanziamento sociale, l’igiene accurata delle mani.


One thought on “SINDACO CASINI: NESSUNA ZONA ROSSA DISPOSTA DA REGIONE, NE’ CHIESTA DA COMUNE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *