MARCIAPIEDI COME PARCHEGGI E LATRINE PER CANI, PROTESTE DA VIALE STAZIONE

Protestano alcuni residenti in viale della stazione di Sulmona per l’uso sconsiderato che tanti cittadini fanno del marciapiede. “Usano i marciapiedi come fossero parcheggi personali, da mattina a sera auto sul marciapiede, costringendo i pedoni ad attraversare il viale passando sulla carreggiata – spiegano i residenti – così soprattutto gli anziani rischiano di essere vittime di incidenti, anche irreparabili”. Inoltre il tratto di marciapiedi tra palazzi dei ferrovieri e stazione oltre che impraticabile è usato anche come latrina per i cani. “Spesso ai bordi del marciapiede o tra i cespugli che crescono ovunque ci sono deiezioni dei cani, che i signori proprietari si guardano bene dal raccogliere, come imposto dalla legge – continuano i residenti – quelle deiezioni, anche per effetto del calore di questi giorni, emanano un odore tremendo, oltre ad essere veicoli di infezioni e a deturpare l’igiene ambientale. Ma nessuno fa nulla, per reprimere questi comportamenti di gente incivile che meriterebbe di abitare in luoghi isolati, non certo insieme ad altre persone”.