CASTEL DI SANGRO-NAPOLI 0-10

E’ inizita la seconda sfida del triangolare al Patini. La perdente della prima sfida Castel di Sangro gioca contro il Napoli di Gattuso.

Ecco la cronaca:

5′, 7′ e 8′ subito tre gol del Napoli. Vantaggio con Politano che, servito da Demme, realizza la prima rete stagionale. Negli istanti successivi raddoppio con Di Lorenzo, grazie ad un altro assist di Demme, ed un minuto dopo terzo gol con Milik che davanti al portiere fissa il punteggio sul 3-0.

16′ 4-0 del Napoli con Koulibaly, lesto a colpire una palla in area prima dell’intervento del portiere sangrino.

17′. 5-0 del Napoli con Milik.

19′ 6-0 del Napoli con Younes che in area a botta sicura spedisce in rete.

22′ 7-0 del Napoli con Gaetano.

23′ il Napoli porta ad otto le marcature con Politano servito da Milik che era in dubbio fuorigioco.

23′ il Napoli subito dopo sfiora un altro gol con Milik che colpisce il palo.

24′ calcio di rigore per il Napoli. Alla battuta si porta Younes ma riesce a parare Gabriel Romito che negli istanti successivi si oppone anche ad una iniziativa di Koulibaly. Il punteggio resta di 8-0.

30′ sostituzione Napoli: esce Milik ed entra Llrorente.

33′ gol del 9-0 per il Napoli con Younes che in area davanti al portiere resta freddo e segna.

34′ lunghi applausi del pubblico al momento della sostituzione del portiere del Castel di Sangro Romito, autore di numerose parate che hanno impedito al Napoli di incrementare ulteriormente il punteggio. Al suo posto entra Gasbarro.

35′ cambio del portiere anche nel Napoli. Esce Meret ed entra Contini.

40′ punizione per il Napoli e palla con palla a Politano che calcia e tira realizzando il gol del 10-0.

44′ palo del Napoli con Hysaj con il portiere sangrino (il terzo entrato senza numero) che con una mano allontana.

45′ l’arbitro assegna 4 minuti di recupero.

Finisce la partita con il Napoli che batte il Castel di Sangro per 10-0 con tripletta di Politano, doppiette di Milik e Younes mentre le altre reti sono state realizzate da Di Lorenzo, Koulibaly e Gaetano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *