ALTRI TRE TUNISINI IN FUGA DA PONTE D’ARCE

Altri due tunisini in fuga dal centro di accoglienza di Ponte d’Arce di Pettorano sul Gizio. Lo ha reso noto oggi lo stesso sindaco di Pettorano, Pasquale Franciosa. I quattro fanno parte del gruppo di dodici migranti, tutti provenienti dalla Tunisia, accolti a Ponte d’Arce. Ad aprire la strada della fuga furono nelle scorse settimane tre dei dodici, subito ritrovati nei paraggi della villa comunale di Sulmona. Successivamente altri tre, uno alla volta, hanno fatto lo stesso ma solo due sono riusciti a far perdere le loro tracce. Ora gli ultimi due. Intanto i positivi al coronavirus si sono tutti negativizzati, ad eccezione di un migrante il cui esito del test resta da accertare. L’Asl, nei prossimi giorni, provvederà a ripetere l’esame per accertare la completa negativizzazione di tutti.