DUE LISTE A RAIANO, PER IL SINDACO MOCA CONFERMA PIU’ VICINA DOPO LA RINUNCIA DI MASTRANGIOLI

Due liste ma giochi che sembrano già fatti a Raiano. Resta in campo il sindaco uscente Marco Moca mentre la seconda lista sarà guidata dal candidato sindaco Mario Condemi. Nelle ultime settimane ha rinunciato a candidarsi l’ex sindaco Enio Mastrangioli, proposto dal movimento Alternativa Civica Democratica. La sua presenza nella battaglia elettorale, con tutta probabilità, avrebbe potuto cambiare gli scenari di queste elezioni. Ed ecco le due liste.

Lista 1 “Uniti per Raiano”

candidato sindaco Marco Moca

Consiglieri: Paolo Forgione, Luigi Gambale, Alessandra Germini, Rinaldo Ginnetti, Berta Lozzi, Antonietta Mancone, Marcello Mascioli, Cinzia Tiziana Ruscitti, Francesca Tronca, Tonino Tronca.

Lista 2 “Tutti insieme per Raiano”

candidato sindaco Mario Condemi

Consiglieri: Walter Martellone, Davide Vestini, Achille Curatella, Gloria Di Giulio, Rino Di Nino, Angela Fonte, Sergio Germini, Franco Gentile.



One thought on “DUE LISTE A RAIANO, PER IL SINDACO MOCA CONFERMA PIU’ VICINA DOPO LA RINUNCIA DI MASTRANGIOLI

  • 22 Agosto 2020 in 15:28
    Permalink

    La sinistra raianese (adesso si chiamano Alternativa Civica democratica) ha fatto campagna elettorale da quasi un anno contro l’amministrazione comunale uscente.
    Ciò faceva presagire, per lo meno a me, cittadino di Raiano, la presentazione di una lista con alcuni (se non tutti) i grossi calibri della sinistra raianese, ed una campagna elettorale senza esclusione di colpi.
    E invece nemmeno sono riusciti a costruire una lista, con candidature annunciate (https://www.reteabruzzo.com/2020/08/11/raiano-lex-sindaco-mastrangioli-sara-lo-sfidante-del-sindaco-moca/) e poi smentite (https://www.reteabruzzo.com/tag/enio-mastrangioli-rinuncia-a-candidatura-a-sindaco-raiano/) a mezzo stampa, ed altre preconizzate ma non concretizzate…
    Ma anche stilettate a mezzo social network al locale circolo M5S, accusato di violare le direttive nazionali sulle alleanze…
    Che dire? Brutta fine quella della sinistra raianese… E stavolta non possono nemmeno accusare gli avversari…

I commenti sono chiusi