ALESSANDRO DOPO L’ORSO BRUNO ORA SPERA DI INCONTRARE L’ORSO MARSICANO AD ANVERSA

E’ arrivato ad Anversa degli Abruzzi Alessandro, accolto dai responsabili della Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF Gole del Sagittario. E in Abruzzo, nel piccolo centro della Valle del Sagittario, il ragazzo che nel maggio scorso, in Trentino, è stato protagonista di una particolare vicenda, stando a tu per tu con l’orso, spera adesso di incontrare l’orso marsicano, ospite spesso di questo territorio. Un orso bruno è apparso a pochi metri da lui durante una escursione in montagna. Alessandro ha subito capito che cosa andava fatto e lo racconta con un video che ha fatto il giro del mondo e che lo mostra, visibilmente emozionato, mentre indietreggia davanti al plantigrado e nel contempo dà indicazioni alla sua famiglia invitando tutti a non urlare per non provocare l’animale.  “Avevo visto un video e avevo capito come comportarsi in caso di avvistamento dell’orso. Quando mi sono accorto di avere l’animale dietro le spalle, mi sono emozionato tantissimo, avrei avuto voglia di abbracciarlo, ma sapevo che cosa bisognava fare e ho messo in pratica i consigli. È stato bellissimo”. Sul viaggio in Abruzzo aggiunge: “Non ero mai venuto in questa regione. Ringrazio moltissimo il WWF per l’opportunità che mi ha offerto”. Sefora Inzaghi direttrice della Riserva di Anversa parla di Alessandro come ragazzo assai curioso,che ama conoscere l’orso e la natura. Ad Alessandro è stata illustrata l’attività che svolge la Riserva Oasi del Sagittario, con iniziative finalizzate alla pacifica convivenza tra l’uomo e l’orso. Azioni di ricerca, come l’installazione di fototrappole e l’individuazione di segni di presenza, e di prevenzione, come le misure per ridurre l’impatto tra orso e veicoli o i danni agli allevamenti e all’agricoltura. In proposito la direttrice dell’area protetta ha ricordato che sono ripetute le raccomandazioni ad avere un comportamento corretto in caso di incontro con un orso, senza inseguirlo per scattare foto o girare filmati, mettendo in pericolo sia l’incolumità dell’animale che la propria. L’esempio offerto da Alessandro è invece un esempio di giusta e pacifica convivenza tra uomo e orso. Alessandro è stato esempio di responsabilità.