POPOLI, SERBATOIO PIEZOMETRICO E PONTE DI FERRO SUL PESCARA: DUE IDEE PER LA CITTADINA

Il Serbatoio Piezometrico della centrale idroelettrica e il Ponte di ferro sul fiume Pescara. Sono le proposte che l’associazione “Ripensiamo il territorio” rilancia a beneficio della cittadina di Popoli. “Due situazioni che per la loro dislocazione ed esposizione possono parlare continuamente in positivo per la nostra Città. Si potrebbero ristrutturare in modo da valorizzarli con un percorso di concorsi di idee che abbiano sempre alla base, i punti cardine della nostra città, ovvero Corradino D’Ascanio, l’Acqua e il Vento”. A rilanciare i due obiettivi strategici per Popoli sono Gianni Natale dell’associazione Luci su Popoli e Antonello De Luca, dell’associazione Ripensiamo il territorio. Le proposte rilanciate arrivano all’indomani della manifestazione di sabato scorso, dedicata alla Vespa e all’illustre cittadino di Popoli, l’ingegnere Corradino D’Ascanio. Abbiamo espresso legittime critiche sull’adeguatezza di un’iniziativa del genere sia per la logistica, l’ubicazione,  che per la vicinanza alla statura della personalità del nostro Genio universale Popolese. Ricordiamo che nei mesi scorsi fa avanzato richiesta di Titolazione dell’aeroporto D’Abruzzo alla Regione in un apposito incontro con l’Assessore D’Annuntiis. Purtroppo  il covi  ha rallentato una iniziativa convegnistica che avrebbe dovuto portare a un incontro di alto Livello in direzione del Progetto Aeroporto e Museo Tecnologico-multimediale del Volo – precisa l’associazione – Dall’evento “Selfie Point”, è scaturito su Facebook un infuocato scontro, dove abbiamo difeso, e difendiamo strenuamente, l’esigenza di Tutela più attenta, rispettosa e puntuale, del nostro Inventore dell’Elicottero, piuttosto che della Vespa”. Come associazioni siamo sul campo da 7 anni con convegni organizzati ad alto livello  con istituzioni Locali, Regionali e Nazionali  ed è nostra abitudine tessere tutto ciò che abbia una caratteristica  innovativa con lo sguardo almeno a dieci anni e l’obiettivo di contenere lo spopolamento ed avere vantaggi anche economici di alto livello, come quello della Fusione della Comunità Chiave dei 3 Abruzzi , peraltro deliberata l’anno scorso  in Consiglio Comunale, il 5 Aprile 2019 e che se realizzato porterebbe un incremento nelle casse della Comunità Nuova, di ben 32 milioni di lire” ricordano Natale e De Luca. “Siamo, inoltre adusi, quindi, a lavorare, per obiettivi chiari e strategici, coinvolgenti e di spessore che vadano oltre l’aspetto ludico.  Ma, ciò non toglie che chiunque possa contribuire anche con altre azioni sinergiche, al fine di fare massa critica. Quindi, al di là delle legittime critiche, che sono sale di democrazia e sviluppo civile, abbiamo colto una parola chiave da esaltare, cioè quella del “RIVESTIRE”, parola che troviamo stimolante ed omogenea alle nostre parole chiave consolidate da anni, ovvero Ripensiamo il territorio, Riprogettiamo, Rinnoviamo. Quindi, dando atto che tale termine abbia una sua efficacia e che possa essere da viatico per ulteriori iniziative ed interventi che migliorino la nostra Città, passiamo rilanciando  2 idee che possano esprimere ancora in modo più forte come si possa fare innovazione”.