COGESA, CASINI: DA PD E CENTRODESTRA VILE AZIONE DI PROPAGANDA PER INFANGARE GLI AVVERSARI

La polemica sul Cogesa s’infiamma e lascia assai poco spazio al clima di pacificazione societaria invocato ieri dall’amministratore unico Vincenzo Margiotta. Dopo i duri attacchi, insistenti da parte del Pd e ora riecheggiati dal centrodestra, arriva la veemente reazione del sindaco Annamaria Casini e dell’assessore comunale Stefano Mariani. “Incredibili le dichiarazioni del Pd e del centrodestra cittadino, forze agli antipodi per ideologia e natura politica, ma che riescono a trovare una innaturale alleanza per alimentare contrapposizioni e divisioni con il solo comune intento di contrastare l’attuale governance del Cogesa, che ricordiamo ha già avuto la piena fiducia di oltre 50 comuni soci su 65. Ciò a conferma dell’apprezzamento ad un’azione amministrativa svolta in questi anni che ha portato miglioramento di servizi e organizzazione della società che è sotto gli occhi di tutti” dichiara il sindaco. “Questa è evidentemente la disperata azione per contrastare, infangando, gli avversari politici e utilizzando vili metodi di propaganda  alla vigilia della seduta di Controllo Analogo che si terrà lunedì e che doverosamente, ci tengo a sottolineare, ho ritenuto di dover convocare su richiesta dal sindaco di Pacentro Guido Angelilli, per favorire il massimo confronto tra tutte le componenti societarie proprio perché si tenti una sintesi su un modello di governance condiviso anche con le attuali minoranze nell’interesse della società. Le violente contrapposizioni che hanno caratterizzato questi mesi” conclude il sindaco Annamaria Casini  “non creano il giusto clima per operare con la dovuta serenità utile per affrontare le nuove sfide cui il Cogesa è chiamato a rispondere”. Anche l’assessore comunale alle Partecipate, Stefano Mariani parla di “voci infondate che hanno il solo scopo diffamatorio finalizzato alla propaganda politica” e afferma, in contrasto con i durissimi attacchi di Pd e centrodestra, che “un grande lavoro è stato fatto sui conti della società in queste settimane. Nonostante il periodo emergenziale abbia portato dei ritardi, il lavoro svolto dall’amministratore, dalla struttura tecnica e amministrativa di Cogesa e dal sottoscritto ha portato alla definizione di un bilancio a mio avviso positivo, che dimostra come siano infondate le voci che con ostinazione certa stampa e taluni esponenti del Pd sulmonese portano avanti da tempo senza fondamento alcuno”.