PAOLUCCI (PD): GIUNTA MARSILIO AUMENTA POLTRONE E STIPENDI AI DIRETTORI GENERALI ASL E TOGLIE AI CITTADINI

Nuovo attacco del capogruppo consiliare Pd alla Regione, Silvio Paolucci, alla giunta Marsilio. “Ben 140 mila prestazioni arretrate e aumentano le poltrone e gli stipendi ai direttori. Soldi sottratti alle cure dei cittadini. La giunta lenta sottrae 2 milioni di euro ai cittadini” accusa Paolucci. L’ex assessore regionale sul suo profilo facebook scrive un post mettendo in relazione l’allungamento delle liste di attesa a causa della crisi covid 19, con le misure della giunta del presidente Marsilio che hanno aumentato gli stipendi per quattro direttori generali delle Asl e introdotto nuove figure dirigenziali. Secondo i calcoli del capogruppo Pd queste decisioni costerebbero un aggravio di 2 milioni di euro per le casse regionali. Paolucci punta l’indice in particolare sui 34mila euro in più per ciascun direttore generale Asl, accordati, a detta di Marsilio, per attrarre alte professionalità in Abruzzo, dove gli stipendi dei manager sono tra i più bassi d’Italia. Un direttore generale guadagnava all’incirca 115.000 euro. Oggi, invece arriva ama 149.000 euro. Infine Paolucci ricorda il contestato bando della Asl di Pescara per la nuova figura del dirigente medico Specializzato come pure l’incarico da 40mila euro ad un personal shopper che coadiuvi il Rup per gli acquisti alla Asl provinciale aquilana, e al nuovo staff del direttore generale della Asl chietina, Thomas Schael.