ESPOSTO AL PREFETTO SU AREA PEDONALE, “DISABILI DIMENTICATI ANCHE QUESTA VOLTA”

C’è anche un esposto al Prefetto dell’Aquila, Cinzia Torraco, sull’area pedonale e sui disagi provocati ai disabili. Ne sarebbero violati interessi legittimi e diritti soggettivi. A presentare l’esposto in Prefettura, sostenendo presunte violazioni, è stato un cittadino sulmonese Massimiliano Salce. “Oltre a non essere stati né interpellati nè ascoltati i disabili e le loro famiglie sono rimasti privi di qualsiasi spazio adeguato per la circolazione, per salire in auto o scendere dall’auto” sottolinea Salce nell’esposto. “Invece ai disabili è stato concesso solo un tempo minimo, di pochi minuti, per salire in auto o scendere dall’auto”continua Salce osservando che non solo ai disabili vengono imposti d’autorità tempi ridotti per le loro operazioni in auto ma a loro non è stato riservato alcun posto auto nelle immediate vicinanze dell’area pedonale. Mentre il familiare che accompagna e assiste il disabile è costretto a lunghi e tortuosi giri in auto per trovare parcheggio nelle prossimità della residenza del disabile stesso. Per questi motivi, a sostegno dei diritti dei disabili e al di là di polemiche e proteste che in questi giorni hanno segnato l’istituzione dell’area pedonale, Salce ha chiesto al Prefetto un intervento immediato, per trovare soluzioni adeguate a beneficio di chi già di suo è costretto a quotidiani sacrifici e sofferenze.



One thought on “ESPOSTO AL PREFETTO SU AREA PEDONALE, “DISABILI DIMENTICATI ANCHE QUESTA VOLTA”

  • 25 Luglio 2020 in 11:52
    Permalink

    Grandi!
    Peccato per chi forse e scrivo forse, se la cava meglio nell’arte casalinga culinaria, che in quella di far rispettare regole edilizie.
    E cade pure dal pero, invece di appoggiare chi egregiamente si prodiga per la città.

I commenti sono chiusi