A COCULLO FESTA PER ANTONIA E I SUOI CENTO ANNI

Cocullo è di certo tra i paesi abruzzesi dove regna la longevità. Domani, domenica 26 luglio, a distanza di cinque mesi dall’ultima, un’altra centenaria spegnerà le candeline. Sarà festa in paese per Antonia Maria Domenica Biasetti, nata il 13 giugno 1920. A causa dell’emergenza sanitaria la festa è stata rinviata a domani. Antonia è vissuta da sempre prima a Pescara e poi all’Aquila, per seguire il marito che era un ferroviere, deceduto nel 1973. Ha quattro figli, di cui due celibi con i quali vive da sempre. Una donna che da ragazza ha lavorato la terra e poi sposata, a soli diciannove anni, ha fatto la casalinga, accudendo marito e figli. “Due o tre volte l’anno torna volentieri in paese, per rivedere parenti e amici più stretti – racconta un nipote – non manca mai alla festa dei serpari, a maggio, per rivivere con grande gioia e passione una tradizione che è nel cuore di tutti noi di Cocullo”. Domani, alle 17, sarà celebrata una santa messa, nella chiesa della Madonna delle Grazie, come segno di ringraziamento alla provvidenza per la gioia data ad Antonia e ai suoi familiari di festeggiare il centesimo compleanno. Subito dopo nel Comune il sindaco Sandro Chiocchio presiederà una breve cerimonia di omaggio alla festeggiata.