SINDACO E VOLONTARI RESTAURANO L’OSSARIO DELLA CHIESA DI SANT’ARCANGELO A CASTROVALVA (Video)

Una nuova sistemazione, più decorosa per i defunti della frazione di Castrovalva che dopo la riesumazione erano stati sistemati nell’ossario delle piccola chiesetta di Sant’Arcangelo. Un’azione di grande umanità che assume un valore ancora più importante perché a portarla a termine sono stati anziani e giovani del paese e provenienti da tutta la Valle Peligna. Guidati dal vulcanico e infaticabile imprenditore edile Pasquale Di Toro, da tempo impegnato in queste iniziative di volontariato, il gruppo si è messo al lavoro di gran lena e in poco più di mezza giornata ha riedificato l’angolo della chiesa in cui da centinaia di anni, erano stati sistemati i resti degli antenati della piccola frazione di Castrovalva. Dopo il crollo del tetto di quella parte della chiesa, i resti erano esposti alle intemperie del tempo e delle stagioni. Una situazione non proprio decorosa per defunti che fanno parte della storia della comunità di Anversa degli Abruzzi. Così recuperando pietre sparse sulla montagna il gruppo è riuscito ad alzare un piccolo muro che d’ora in avanti farà da riparo ai resti dei defunti. In mattinata anche il sindaco Gianni Di Cesare e l’assessore alla cultura e vice sindaco Mario Giannantonio, si  sono uniti al resto del gruppo per seguire i momenti del restauro. “Voglio ringraziare l’imprenditore Di Toro che grazie alla sua disponibilità, ma soprattutto alla sua sensibilità, ci ha consentito di sistemare la parte della chiesa che era crollata”, afferma il sindaco, “ma soprattutto voglio ringraziare i più giovani che rinunciando a una domenica con gli amici, si sono messi a disposizione per dare il loro contributo alla nostra comunità”. Conclusi i lavori il sindaco ha offerto il pranzo a tutto il gruppo nel piccolo ristorante della frazione dove vivono solo 11 persone, ma che nel periodo estivo si rianima diventando un punto di riferimento per tutti i turisti che visitano la Valle del Sagittario.