PATTEGGIA 11 MESI IL SENEGALESE CHE PRESE A PUGNI IL TITOLARE E I CLIENTI DI UN SUPERMERCATO

Aveva seminato il panico all’interno del supermercato Tigre di Castel di Sangro picchiando il proprietario e alcuni clienti. Ieri, S.N., senegalese di 22 anni nel corso del processo con rito direttissimo ha patteggiato la pena di 11 mesi e 25 giorni  oltre a una multa di 197 euro. I fatti fanno riferimento alla serata di venerdì quando il giovane extracomunitario che è anche un pugile semiprofessionista, è entrato nel supermercato riempiendo il suo zainetto di generi alimentari. Ma al momento di pagare ha tirato dritto lasciando di stucco la cassiera che lo stava aspettando. Subito è intervenuto il proprietario che ha tentato di bloccarlo ma il giovane ha reagito prendendo a pugni il titolare e tutte le persone che hanno cercato in qualche maniera di mettersi in mezzo.  Uscito dal locale ha tentato di aggredire altri passanti proprio mentre sono arrivati sul posto due pattuglie di carabinieri che sono riuscite a fermarlo e ad arrestarlo. Ieri dopo la convalida dell’arresto il suo legale ha chiesto di poter patteggiare la pena che resta sospesa perché il giovane, che ha chiesto anche scusa per il suo momento di follia, è incensurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *